5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 192 VOLTE

FISCO: NEL I TRIMESTRE MENO RICORSI TRIBUTARI, AUMENTA GIACENZA

ROMA (ITALPRESS) – Nel primo trimestre 2012 il flusso dei ricorsi presentati risulta superiore al numero dei ricorsi definiti in entrambi i gradi di giudizio con un incremento della giacenza, rispetto all’inizio dell’anno, dell’1,30% nelle Commissioni
Tributarie Provinciali (CTP) e dello 0,30% nelle Commissioni Tributarie Regionali (CTR). E’ quanto emerge dal rapporto trimestrale del Mef sullo stato del contenzioso tributario. Il flusso dei ricorsi presentati nel 2012 diminuisce, rispetto al
2011, del 22,81% presso le CTP e del 31,82% presso le CTR. Il flusso dei ricorsi definiti nel 2012 diminuisce, rispetto al 2011, del 12,20% presso le CTP e del 15,79% presso le CTR. La maggior parte dei ricorsi presentati interessa l’Agenzia delle Entrate (AE), sia presso le CTP (59,41%) che presso le CTR (73,33%). Seguono i ricorsi che coinvolgono gli Enti territoriali, che registrano una percentuale pari al 23,72% presso le CTP e del 9,91% presso le CTR. Il valore complessivo delle cause instaurate presso le CTP ammonta a circa 8 miliardi di euro, mentre presso le CTR ammonta a circa 3,6 miliardi di euro. Nel primo grado di giudizio i ricorsi sono attivati per valori mediamente inferiori agli appelli. Infatti, presso le CTP i ricorsi per valori entro i 20.000 euro rappresentano il 76,06%, mentre il 43,96% risultano essere inferiori a 2.582,28 euro. Nel secondo grado, invece, i ricorsi presentati per valori entro i 20.000 euro sono il 55,37% del totale mentre quelli di valore inferiore a 2.582,28 euro costituiscono il 26,99% del totale. Le istanze di sospensione decise, presso le CTR sono 385, per un valore complessivo di circa 110,3 milioni di euro.

Fonte: www.italpress.com

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu