4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.419 VOLTE

IO AMO!!! (di Lorenzo Mascolo)

Dovevo ancora compiere 16 anni quel 31 Maggio del 1992, giorno in cui mi regalasti l’emozione più grande della mia adolescenza. Grazie a te, ancora oggi posso dire con gli occhi lucidi che io c’ero!

C’ero, prima che tu iniziassi a giocare, quando un breve scroscio di pioggia primaverile rese la curva del Matusa un forno, riscaldando ancor più una giornata già molto afosa; c’ero ed ero proprio accanto al tuo gigante simbolo, quando entrasti in campo ed i megafoni degli Skizzati ordinarono l’esposizione della coreografia.

Io c’ero, quando Luiso la buttò dentro per l’1-0. E abbracciai fortissimo mio cugino Stefano, perché l’urlo della mia Gente e quel salto contemporaneo di migliaia di persone mi fecero quasi paura. Avevo il cuore sopra i capelli, furono pochi ma stupendi secondi: il Sora in vantaggio, il boato dello stadio come in Serie A, quante volte l’avevo sognato in passato!

C’ero anche al 2-0, il goal della C2, che arrivò pochi minuti dopo la prima rete mentre in curva eravamo ancora completamente ubriachi di gioia. C’ero al fischio finale, in campo per l’invasione, in via Aldo Moro completamente bianconera ed al ritorno per le strade di Sora, quando il bus dei tuoi calciatori entrò in Corso de’ Volsci da Piazza Esedra accolto da migliaia e migliaia di persone in festa.

Io c’ero, lo so bene. Ma so altrettanto bene che nel caso in cui si verificasse un evento simile con una squadra diversa da te, non ci sarei. Perché io non sono uno sportivo, non sono un appassionato di calcio, non vado allo stadio solo quando si vince, non mi emoziono solo quando giochiamo col Napoli. Io mi emoziono quando incontro il Maestro, Luiso, Promutico, Bellucci, Fiorini, Cirelli, Catenacci, Tersigni, tutti. In due parole: IO AMO!!!

SORA E’ LA MIA VITA, NON SOLO ALLA PARTITA… (Cit. CNS1907)

Lorenzo Mascolo – Sora24

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu