4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 715 VOLTE

L’EDITORIALE (di Marco Tari Capone) – La Legge è uguale per tutti… usiamola!

Traggo spunto da un comunicato del consigliere comunale di opposizione, Roberto De Donatis, pubblicato il 20 Giugno 2013 su Soraweb.it. Nello stesso, come riportato qui di seguito, De Donatis elenca una serie di dubbi di natura etica, deontologica e giuridica sulla legittimità dell’operato dell’Amministrazione, specificando che il suo gruppo si è prontamente attivato con Interrogazioni e pubbliche denunce, che hanno avuto poca fortuna e scarso successo.

Per una critica etica o deontologica all’operato dell’Amministrazione, ritengo che possa essere sufficiente una pubblica denuncia o un Interrogazione. Ma, quando si ravvisa un comportamento giuridicamente illegittimo, non dovrebbe essere doveroso da parte di chi ha il ruolo di controllo dell’operato della maggioranza indagare e denunciare i fatti non solo all’opinione pubblica, ma anche all’Autorità competente? E’ stato fatto?

[blockquote style=”style-1″ icon=”none”]Roberto De Donatis: “E’ stato eticamente, deontologicamente e giuridicamente corretto che lei (ndr il Sindaco) e il consigliere fratello Valter abbiate espresso un voto a favore del Dr. Luciano Lilla titolare di uno studio associato con Valter con il quale divide gli incassi di competenza, quale revisore dei conti della Società Ambiente? E’ stato eticamente, deontologicamente e giuridicamente corretto posizionare alcuni pali della pubblica illuminazione su una strada privata, salvo poi sanare l’intervento con una procedura straordinaria solo dopo la nostra interrogazione? E’ stato eticamente, deontologicamente e giuridicamente corretto cercare di promuovere un Consiglio Comunale urgente per un cambio di destinazione d’uso di un capannone prima delle elezioni e poi chiudere lì la campagna elettorale del proprio candidato alla Regione? E’ stato eticamente, deontologicamente e giuridicamente corretto assegnare, in barba a quanto prevede la legge, deleghe pesanti come quella della manutenzione fuori dalla Giunta al fratello di fatto promosso Assessore ai LL.PP. non avendo a tal fine nominato il sostituto dopo la revoca delle deleghe all’Ass.re Rea?”[/blockquote]

Marco Tari Capone

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu