5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 161 VOLTE

LONDRA2012: NAPOLITANO CONSEGNA BANDIERA A VEZZALI E DE PELLEGRIN

ROMA (ITALPRESS) – Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha consegnato la bandiera italiana a Valentina Vezzali, alfiere degli azzurri ai Giochi Olimpici di Londra2012, e ad Oscar De Pellegrin, che sara’ invece il portabandiera italiano alle Paralimpiadi. “Faro’ di tutto per essere a Londra – ha annunciato Napolitano nel corso dell’incontro al Quirinale con una delegazione di azzurri che saranno impegnati ai prossimi Giochi – Spero non sorgano difficolta’, in ogni caso saro’ accanto a voi con tutto il cuore”. Visibilmente commosso e faticando a trattenere le lacrime, Napolitano si e’ rivolto ai due alfieri, Vezzali e De Pellegrin: “portando questa bandiera diventate portatori della nazione italiana. L’Italia e’ una nazione e uno Stato ma e’ nata prima come nazione”. “Ma le nazioni sono un’altra cosa – ha sottolineato Napolitano – Conservano la loro identita’, sono fatte di cultura, di partecipazione sociale, di senso civico. Voi rappresenterete la nazione italiana, del resto cosa sono Olimpiadi e Paralimpiadi se non una festa delle nazioni?”. “Le medaglie rimangono sempre le stesse, le nazioni aumentano, sono circa 205, e questo la dice lunga sulla difficolta’ di ottenere dei risultati – sono state invece le parole del presidente del Coni, Gianni Petrucci – Non dico che non li otterremo ma ce la metteremo tutta. Saremo compatti e speriamo di sentire dopo ogni vittoria la sua telefonata di complimenti all’atleta, e’ questo il nostro auspicio”. “Qui davanti a lei – ha continuato rivolgendosi al capo dello Stato – lo sport italiano olimpico e paralimpico, un mondo dello sport che oggi ringrazia lei per quello che sta facendo. Ci siamo lasciati pochi giorni fa in Polonia, abbiamo visto il suo affetto e la sua simpatia nei confronti della Nazionale, che si manifestavano non solo per il gioco ma anche per il comportamento. Oggi le presento la nazionale olimpica e paralimpica che tra circa 32 giorni provera’ a portare in alto il nostro tricolore, atleti che hanno lavorato duramente per 4 anni. I risultati nello sport sono frutto di sacrificio, passione, rinunce e dedizione. Aver appreso che Ella sara’ con noi alla cerimonia inaugurale ci ha riempito di gioia. In quell’occasione faremo fare bella figura al nostro Paese, indossando anche le divise di un numero uno nel mondo come Giorgio Armani”. Emozionati i due alfieri azzurri. “Oggi per me e’ una giornata molto speciale, ricevere dalle mani del Presidente la bandiera e’ per me molto emozionante – ha ammesso Valentina Vezzali – Essere l’alfiere della squadra Olimpica per me e’ motivo di orgoglio e di grande responsabilita’. Molti giovani ci guardano e cercano in noi un esempio da imitare. E’ importante quindi essere un esempio positivo. Sono certa che il 27 luglio quando entreremo con la bandiera olimpica in mano, in ognuno di noi si accendera’ un fuoco che ci permettera’ di dare il massimo nelle competizioni. Questo non significa vincere, ma che in ognuno di noi non ci sia nulla da recriminare, ma che si abbia la certezza di avere dato tutto quello che si puo’”. Per il ministro dello Sport, Piero Gnudi, “le Olimpiadi hanno l’aspetto dell’esaltazione dei valori di amicizia e fratellanza. Questa e’ l’essenza vera dell’Olimpiade che anche nei momenti piu’ tristi della politica internazionale si sono disputate. E’ un momento di fratellanza per tutti i popoli. E questo va ricordato a tutti noi, sia a chi gareggera’ che a chi assistera’. Come diceva Petrucci e’ importante vincere, ma per le Olimpiadi e’ importante soprattutto partecipare con grande dedizione. Auguro successi e tanta partecipazione”.

Fonte: www.italpress.com

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu