martedì 5 luglio 2011

Movimento 5 Stelle: Risposta relativa al chiarimento del Sindaco al consiglio comunale

Facendo seguito al chiarimento offerto dal Sindaco Ernesto Tersigni ieri in occasione del consiglio comunale, e che ringraziamo per l’attenzione posta al tema del City Manager e del controllo sui costi, forniamo qui sotto una breve risposta. Anzitutto, per onesta’ intellettuale, occorre specificare che a Sora non ci sono le condizioni di legge per assumere un City Manager in quanto il limite di popolazione al di sotto del quale non è consentita la nomina di tale figura professionale è stato elevato da 15.000 a 100.000 abitanti dall’art. 2, comma 176, lettera d) della legge 23 dicembre 2009, n. 191 (legge finanziaria 2010), successivamente modificato dal D.L. 25 gennaio 2010, n. 2, convertito con modificazioni dalla legge 26 marzo 2010, n. 42. Si tratta di una norma recente che e’ sfuggita alla nostra verifica prima della pubblicazione dell’articolo ma che non e’ stata menzionata né dal Segretario Comunale e neppure dal Sindaco stesso ieri sera durante il chiarimento. Ci scusiamo con i cittadini, l’amministrazione ed i lettori per tale svista.

Il Sindaco ha tuttavia dichiarato che a Sora “non ci sara’ il City Manager” quindi in linea con quanto richiesto dal MoVimento e con quanto recentemente indicato dalla legislazione. L’occasione pero’ e’ stata importante per chiarire la posizione del Dott. Eligio Ruggeri, un amico del Sindaco che sta offrendo una consulenza non remunerata all’interno del comune. A queste condizioni e, sotto la totale responsaibilita’ del Sindaco, seppure con qualche perplessita’ rappresentata anche dal potenziale rischio di accesso ad informazioni protette dalla legge sulla privacy e ad informazioni riservate, ci limitiamo a prendere atto e a portare a conoscenza del fatto i nostri concittadini.

Ancor piu’ importante e’ stato l’accento che il Sindaco ha voluto porre sul controllo dei costi ricordando come la legge impone un dimezzamento dei compensi per coloro che ricoprono altri incarichi o hanno impieghi pubblici. Cio’ comporterebbe circa un 50% in meno della spesa per i stipendi della giunta. Tale riduzione di spesa e’ pero’ strutturale, cioe’ indotta esternamente per legge e non frutto di un atto deliberato del Sindaco. Noi riteniamo pero’ che il Sindaco non sia tenuto ad imporre ulteriori riduzioni al giusto stipendio riconosciuto dalle legge. Certo sarebbe un segnale positivo se cio’ si facesse. Tuttavia riteniamo che ci sia potenziale di risparmio e creazione di valore per gli utenti finali del Comune di Sora ben maggiore dei €50.000 in stipendi che puo’ derivare da una oculata gestione delle risorse e, soprattutto dall’iniziativa degli assessorati e delle commissioni che puo’ generare servizi e offrire soluzioni spesso a costi molto contenuti.

Il Sindaco ha invece comunicato che assumera’ una persona dello staff per l’ufficio stampa. La comunicazione e’ stato un grosso neo della precedente amministrazione e quindi questo e’, in generale, un fatto positivo. Ovviamente l’ulteriore esborso deve creare valore ai cittadini e quindi ci aspettiamo che produca non solamente un organo di propaganda delle attivita’ del Comune ma che la nuova risorsa sia utilizzata anche per migliorare la comunicazione istituzionale nei confronti dei cittadini pubblicando ad esempio tutti i dettagli e le comunicazioni che, per esigenze di spazio, non possono trovare espressione sui quotidiani, ma che potrebbero invece essere pubblicate sul sito web del Comune oppure individuando modalità efficaci ed a costi ridotti per informare i Sorani sui servizi comunali e sui loro diritti di cittadini/consumatori. Tutto nel nome della trasparenza e di una maggiore partecipazione dei Sorani alla cosa pubblica.

Vorremmo infine chiarire che il MoVimento non ha alcun interesse a fare un’opposizione cieca e bieca all’attuale amministrazione, che si svolga in modo distante e con l’utilizzo dei mezzi di informazione. Tutt’altro, come specificato in passato vorremmo avere dal Sindaco l’opportunita’ e la disponibilita di lavorare con gli assessori e consiglieri con delega, e con le commissioni consiliari per proporre e lavorare fattivamente ad attivita’ e progetti. E allo stesso tempo per porre, in tempo utile per i consigli od anche le necessita’ ed i tempi degli atti e delibere dell’amministrazione, le nostre osservazioni e perplessita’ riguardo le scelte fatte, in modo diretto ed informale.

In questa direzione va l’iniziativa dei 21 punti che abbiamo fatto firmare ad Ernesto Tersigni ed Enzo Di Stefano nella settimana precedente al ballottaggio e che riproporremo all’amministrazione e alla cittadinanza nei prossimi giorni sperando che su di essi possa trovarsi la massima convergenza sia della maggioranza che dell’opposizione, e che si passi all’azione. Continueremo a monitorare tutte le attivita’ che verranno svolte in Comune e soprattutto quelle che rientrano nella sfera delle nostre cinque stelle di Sora: Legalita’, Trasparenza dell’Amministrazione, Partecipazione dei Cittadini, Sviluppo di Sora e Decoro Urbano e Sociale.

Giuseppe Basile – Movimento 5 Stelle

Commenti

wpDiscuz
Menu