5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 4.835 VOLTE

Non ce la faccio più… (di Lorenzo Mascolo)

Per tutta la giornata di oggi ho provato a dimenticare: inutile. Il pensiero rivolto a quella strada maledetta, dove continuano a morire ragazzi e padri di famiglia, non mi lascia in pace. Sia chiaro: il mio non è un tormento che nasce oggi. Una mia carissima amica, ad esempio, perse il papà proprio su quell’asfalto nel 1985 alla tenera età di tre anni.

Vi prego di non interpretare maldestramente queste poche righe, perché il mio intento è solo quello di invitare tutti a riflettere su un fatto tanto importante quanto sconvolgente: la notizia di un motociclista che perde la vita sulla Sora-Pescasseroli è diventata normale routine per noi, nel senso che non ci stupisce più. Ciò significa che il numero di morti è cresciuto talmente tanto da non suscitare più neanche la commozione dentro di noi. E’ tristissimo confessarlo, ma ci siamo abituati alle tragedie della strada. Riempiamo giustamente le bacheche con i nostri messaggi, ma siamo totalmente rassegnati nei confronti di un’assurdità che non conosce fine.

Personalmente non ce la faccio più e devo parlare per non esplodere. Mi rivolgo pertanto alla Politica, alle Forze dell’Ordine ed a tutti quelli che hanno il potere di cambiare le cose, senza voler fare polemica in un momento così drammatico, ma solo allo scopo di esortare qualcuno tra loro ad intervenire. Quante madri ancora devono diventare pazze? Quanti padri devono rifiutare cibo? Quanti fratelli devono chiudersi in se stessi? Quante sorelle devono piangere fino all’ultima lacrima? Quanti occhi devono contrastare la disperazione per il resto dei loro giorni tentando inutilmente di animare delle fotografie? Fate qualcosa, per favore!!!

Lorenzo Mascolo – Sora24

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu