4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 478 VOLTE

Questa guerra tra poveri deve finire, caro Sindaco Scittarelli (di Lorenzo Mascolo)

Non so se oggi avete letto l’intervento di Bruno Scittarelli sulla Sanità pubblicato su La Provincia Quotidiano di Domenica 22 Settembre 2013. In sostanza, secondo l’ex sindaco di Cassino, il potenziamento dell’Ospedale Santa Scolastica passerebbe attraverso il depotenziamento (per non dire distruzione) del SS. Trinità di Sora.

Ecco le sue proposte per rafforzare la Sanità nel sud della Provincia, ossia nel cassinate:Conservare tutte le strutture attualmente in essere nell’ospedale di Cassino potenziandole e implementandole, dotando quello di Sora dell’assetto compatibile con una struttura sede di pronto soccorso, prevedendo in esso le specialità e servizi di base. In particolare a Cassino occorre conservare la struttura complessa di nefrologia e dialisi; evitare l’accorpamento di medicina e pneumologia, che esiterebbe nel declassamento inevitabile della seconda a mera struttura semplice della prima. Trasferire l’oncologia a Cassino. Potenziare la struttura complessa di chirurgia con una struttura semplice di chirurgia vascolare. Riattribuire alla gastroenterologia la struttura semplice di endoscopia digestiva, che già attualmente viene svolta in elezione e urgenza anche nel Presdio distrettuale di Pontecorvo. Potenziare la cardiologia, prevedendo una struttura semplice di emodinamica. Ampliare la capacità prestazionale della radiologia e diagnostica per immagini realizzando, alla stregua di Frosinone, una struttura semplice di radiologia interventistica e trasferendo da Sora il servizio di radioterapia.”

QUESTA GUERRA TRA POVERI DEVE FINIRE! Come si può soltanto pensare di rafforzare un ospedale indebolendone un altro? La Provincia di Frosinone ha il sacrosanto diritto di avere una Sanità EQUILIBRATA, ricca di servizi e competenze EQUAMENTE DISTRIBUITE su tutto il territorio. A Sora, ma anche ad Anagni, Pontecorvo, Ferentino, già privati dei loro nosocomi, ad Alatri, che rischia di perdere il suo, a Fiuggi, ovunque in questa terra, non vivono figli di un dio minore.

Lorenzo Mascolo – 24Network

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu