28 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 723 VOLTE

Replica dell’Avv. Bono all’Assessore D’Orazio

Avevo proposto un semplicissimo regolamento del verde urbano per tutelare il benessere degli alberi, regolamentarne l’abbattimento oltre che riattivare la consulta delle associazioni ambientali. L’assessore D’Orazio però, a quanto pare, non ha gradito. Peccato, perchè le avevamo suggerito due iniziative che un amministratore serio avrebbe dovuto recepire immediatamente e non contestare. E invece, no. Forse si è sentita privata della sua autonomia. Ebbene, dopo la replica fuori da ogni contesto, non posso non aggiungere almeno tre considerazioni.

Primo. L’assessore mi accusa di non aver fatto nulla in qualità di Difensore Civico del comune di Sora, quando, nelle passata Amministrazione furono rimossi diversi alberi. Caro assessore, se lei fosse un amministratore con un po’ di esperienza distinguerebbe i ruoli. Le rammento che il Difensore Civico è Istituzionalmente chiamato a mediare sulle problematiche che insorgono tra la parte politica, gli uffici dell’Ente e la cittadinanza; il mio compito, in quel contesto, è stato quello di sensibilizzare l’Amministrazione affinchè non si procedesse all’abbattimento degli alberi. Dopo aver recepito le perplessità sollevate da alcune associazioni, che tra l’altro non mi avevano investito direttamente del problema, controllai tutta la documentazione e seguii l’iter: che altro avrei dovuto fare, quello che non ha fatto lei? Suvvia, non scherziamo!  Lei che già allora sedeva nella compagine politica che amministrava,  aveva il compito di controllare e regolamentare l’eventuale abbattimento delle piante. Chissà perchè non lo ha fatto?!? Forse perchè in quel periodo era impegnata a saltare da uno schieramento all’altro visto che in 5 anni di consiliatura si è iscritta in ben 3 partiti?

Secondo. La situazione da me illustrata nella nota che ha scatenato le sue ire è oggetto di un esposto al corpo forestale dello Stato e di un esposto al Comune di Sora, entrambi a firma di un cittadino sorano, nei quali si afferma che l’ente che Lei oggi rappresenta ha mancato in atti e controlli. Infatti, sono false le affermazioni dell’assessore quando dice che gli atti sono a posto. Esiste un  procedimento giudiziario incardinato presso il Tribunale di Sora dal quale si evince che manca la relazione dell’agronomo e  la delibera dell’assemblea di condominio. Se l’assessore vuole, le mostro questa documentazione, che è in mio possesso.

Terzo. Ma davvero il problema degli alberi sono gli aghi, le pigne e quant’altro? Allora abbattiamo tutte le conifere! Suvvia assessore, non prendiamoci in giro, sono tanti i problemi legati all’ambiente nel comune di Sora. Pensi a garantire certezze ai numerosi operai  dell’Ambiente Spa che nonostante tutte le difficoltà garantiscono il normale svolgimento del servizio. Pensi a reperire un finanziamento per bonificare la discarica Ara Frocella che potrebbe diventare una bomba ecologica. Pensi a garantire il monitoraggio per l’inquinamento elettromagnetico. Questo per citare solo alcune delle problematiche che riguardano Sora.

Visto che a contestare il mio operato di Difensore Civico per la Città di Sora è stato il Consigliere Salvatore Meglio, alla luce del suo destino politico mi domando se la prossima a fuoriuscire è proprio lei.

Avvocato Rosalia Bono

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu