55" di lettura

SISMA EMILIA: DELRIO "ESCLUDERE DONAZIONI DEI COMUNI DA PATTO STABILITÀ"

ROMA (ITALPRESS) – “Escludere dal Patto di stabilita’ le somme che i Comuni, attraverso la raccolta fondi lanciata dall’ANCI, hanno devoluto a sostegno delle Amministrazioni colpite dal recente sisma”. E’ questa la richiesta contenuta nella lettera che il presidente dell’Anci, Graziano Delrio ha inviato al presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Monti. “A seguito dei drammatici eventi sismici del 20 e del 29 maggio che hanno colpito numerosi Comuni nelle Regioni dell’Emilia Romagna, della Lombardia e del Veneto, la nostra Associazione – sottolinea Delrio – ha garantito fin da subito un supporto ai Comuni direttamente interessati dall’evento al fine di garantire continuita’ amministrativa anche attraverso il reclutamento su base volontaria e l’invio di tecnici ed operatori comunali, nonostante le condizioni di estrema difficolta’”. “Inoltre – aggiunge – ho personalmente lanciato un appello ai Sindaci di tutta Italia finalizzato a sostenere l’iniziativa per ‘l’adozione’ di alcuni dei Comuni piu’ danneggiati, a cui si aggiunge anche una specifica iniziativa di solidarieta’ diretta alle comunita’ locali, attraverso una raccolta fondi da parte dei Comuni”.
Da qui la richiesta di escludere dal Patto di stabilita’ le somme devolute “al fine di non penalizzare oltremodo i Comuni”.

Fonte: www.italpress.com

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Amazon

Con Amazon Prime, ricevi spedizioni illimitate in 1 giorno su 2 milioni di prodotti e in 2-3 giorni su molti altri milioni.

saturimetro

Saturimetro: perché è utile averlo in casa?

Saturimetro: cos'è, a cosa serve, come si usa e come si legge.

Apple iPhone 12

Apple iPhone 12 già a prezzo scontato su Amazon

Apple iPhone 12 è uno degli smartphone iOS più avanzati e completi che ci siano in circolazione.

PlayStation 5

PlayStation 5: vista e sparita in quattro e quattro otto. Mistero della fede...

Davvero incredibile ciò che è accaduto qualche giorno fa. Sono tantissimi quelli rimasti con un enorme punto interrogativo sopra i capelli.