24 aprile 2015 redazione@sora24.it
LETTO 26.555 VOLTE

Tre stranieri molestano una ragazza in pieno centro a Sora

Questo quanto pubblicato oggi dal quotidiano Ciociaria Editoriale Oggi, in un articolo a firma di Irene Mizzoni.

“Tre minorenni stranieri, non residenti a Sora, importunano una coetanea e vengono mesi in fuga dai passanti. Le urla della ragazza infatti, hanno richiamato l’attenzione dei cittadini che prima hanno messo in fuga il terzetto e poi chiamato le forze dell’ordine. Il padre della ragazza poco dopo ha accusato un malore e sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che per accertamenti trasportano al SS. Trinità padre e figlia. Nel frattempo i ragazzi in fuga, non lontano sono stati individuati e fermati dai carabinieri che immediatamente si sono messi sulle loro tracce. Gli uomini dell’Arma hanno caricato i tre in macchina e li hanno condotti in caserma, al Comando di via Barrea, per appurare i fatti.

Già qualche settimana fa c’erano stati due episodi analoghi che avevano generato degli strascichi: una sassaiola contro una casa famiglia e un confronto a suon di spintoni e schiaffi in piazza Santa Restituta. I protagonisti furono subito allontanati da Sora e trasferiti in altra struttura, proprio per evitare che ci fossero altri “confronti”. Fino a ieri sembrava essere tornato tutto tranquillo ma intorno alle 18 i tre che non risiedono a Sora, hanno incontrato e approcciato la ragazza che stava facendo una passeggiata insieme a delle amiche.

Secondo testimoni l’avrebbero palpeggiata. La ragazza ha cercato di sottrarsi, urlando e richiamando l’attenzione dei passanti. Quello che stava accadendo in via Dante Alighieri si è subito saputo e sul posto è arrivato il padre della ragazza la quale, nel frattempo, aveva trovato rifugio in una nota pizzeria. La notizia ha richiamato anche tantissime persone che si sono portate su via Alighieri per comprendere cosa fosse accaduto. Molti i commenti, alcuni anche abbastanza pesanti. «Stavo passando qui vicino e ho sentito le sirene – racconta una testimone – Sono corsa a vedere cosa fosse accaduto e quando l’ho saputo sono rimasta senza parole». La giovane molestata, una volta giunta al pronto soccorso, è stata sottoposta ai controlli del caso, mentre i tre ragazzi sono stati identificati e sono a disposizione dell’autorità giudiziaria.”

In attesa che le autorità competenti appurino la realtà dei fatti, ricordiamo ai nostri lettori che, secondo la Cassazione (sentenza n. 49459/12; depositata il 20 dicembre), palpeggiamento perpetrato da un uomo nei confronti di una donna è da catalogare come violenza sessuale a tutti gli effetti.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu