3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 5.067 VOLTE

Sora: denunciato Salvatore Meglio per «conflitto d’interesse e abuso d’ufficio»

I consiglieri comunali di Sora, Massimo Ascione, Fausto Baratta, Lino Caschera, Roberto De Donatis, Antonio Farina, Giacomo Iula, Antonio Lecce e Alessandro Mosticone, si sono rivolti formalmente alla Procura della Repubblica di Cassino per presentare un esposto denuncia a carico del “collega” Salvatore Meglio. La notizia è stata riportata stamane da Ciociaria Editoriale Oggi nell’articolo a firma di Irene Mizzoni, che riportiamo fedelmente di seguito.

“Conflitto d’interesse e abuso d’ufficio: queste, secondo otto consiglieri comunali, le presunte ipotesi di reato a carico del “collega” Salvatore Meglio che oltre al ruolo pubblico ricoperto in Comune a Sora, è un agente assicurativo. I consiglieri comunali Massimo Ascione, Fausto Baratta, Lino Caschera, Roberto De Donatis, Antonio Farina, Giacomo Iula, Antonio Lecce e Alessandro Mosticone si sono rivolti formalmente alla Procura della Repubblica di Cassino, presentando formale denuncia e allegando diversi atti a sostegno di quanto contenuto nell’esposto-denuncia.

In particolare che una società municipalizzata ha affidato il rinnovo di tutte le polizze assicurative all’agenzia riconducibile a Salvatore Meglio. E, precisamente, quelle sulla responsabilità civile per l’intero parco automezzi, per gli infortuni dei dipendenti e per gli inquinamenti relativamente alle annualità 2012, 2013 e 2014.

“I proventi delle prestazioni assicurative erogate da una società in house con il Comune di Sora – si legge ancora al punto 7 – sono state percepite dal consigliere comunale Salvatore Meglio e ciò in palese conflitto di interessi con il ruolo politico ricoperto quale amministratore del Comune di Sora». Quindi, concludono i consiglieri, «sembrerebbero proprio sussistere i presupposti che integrano il reato di abuso d’ufficio ex art.323 c.p.”. Per questo gli otto consiglieri hanno chiesto alla Procura di accertare e valutare se esistono profili di illiceità penale”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu