4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.064 VOLTE

“SORA, DUE ANNI E MEZZO DI…”: lo Stadio Claudio Tomei e la proposta di Pecorelli-Attianese (di Lorenzo Mascolo)

Domenica 17 Giugno 2012: allo Stadio Claudio Tomei si gioca la Partita del Cuore contro la violenza sulle donne. In campo le squadre “Italiana Attori” e “Gli Amici della Stella Polare -Politici – Giornalisti – Commercianti”. Chiacchierando a bordo campo con “l’amministrazione”, mi viene riferito quanto segue: “La tribuna coperta (dichiarata inagibile per problemi strutturali alla vigilia di Ferragosto 2010) sarà riaperta al pubblico per l’inizio del campionato (2012/13 ndr)”.

STADIO-008_660

Il 05 Luglio 2012 il Comune annuncia l’assegnazione dell’appalto per la demolizione e ricostruzione di parte della tribuna stessa (clicca qui). I lavori iniziano e poi si bloccano. Passa l’intero inverno, arriva l’estate 2013 ed apprendiamo verbalmente dalla stessa amministrazione che i lavori riprenderanno e si concluderanno in tempo per l’inizio del campionato 2013/14, al massimo qualche settimana dopo. Ovviamente, da appassionati tifosi bianconeri quali siamo, lanciamo la notizia (clicca qui).

STADIO-006_660

Risultato: Il campionato non solo è iniziato, ma è arrivato già alla 9a giornata di andata, tuttavia la tribuna è ancora come la vedete nell’immagine di copertina, scattata ieri pomeriggio. Non solo: bisognerebbe sostituire 3 termoconvettori, uno negli spogliatoi, uno nella sala medica ed uno nella segreteria; cambiare la batterie dello scarico del water e sostituire il lavabo del bagno riservato alla squadra ospite (!!!); fornire di acqua corrente i bagni della Curva Nord e dei Distinti; intervenire con operazioni di manutenzione sulle caldaie.

STADIO-010_660

Non è ancora finita: ci sono infiltrazioni d’acqua ovunque. Nei giorni di pioggia, piove anche negli spogliatoi e negli uffici. E quando si allaga il piazzale dello stadio, negli stessi spogliatoi ed uffici c’è un metro d’acqua. Quanto al terreno di gioco, l’immagine di cui sopra parla chiaro. Ci sono, infine, tante piccole operazioni “domestiche” (sostituzione di serrature, maniglie ecc.) che non si dovrebbero neanche chiedere, come ad esempio la panca immortalata di seguito e collocata nello spogliatoio ospiti.

STADIO-007_600

L’incombenza più urgente, tuttavia, pena la chiusura dello stadio e la disputa delle gare interne del Sora a porte chiuse, è il montaggio dei cancelli nuovi di zecca acquistati dal Comune ed immortalati nella fotografia di seguito, abbandonati nell’impianto tempo fa e non ancora montati. Il 31 ottobre scadrà la deroga concessa alla società per giocare anche senza i cancelli, dunque c’è ancora qualche giorno di tempo a disposizione per sistemare la questione.

STADIO

Domanda: non ci sono soldi? Ci può stare. Soluzioni? Primo, parlarsi e confrontarsi (anche aspramente se necessario), sforzandosi di superare ostacoli che fanno solo il male del Sora. Secondo, prendere in considerazione la seguente proposta ufficiale: “l’Asd Ginnastica e Calcio Sora, attraverso i suoi presidenti, Fabio Attianese e Andrea Pecorelli, si dichiara pronta a prendere in gestione anche oggi stesso lo Stadio Claudio Tomei per i prossimi 5 anni”. Un problema in meno per l’amministrazione, un sollievo in più per tutti quei tifosi che prima di tornare “al campo” aspettano di vedere un programma societario a lunga scadenza.

Lorenzo Mascolo – Sora24

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu