5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.113 VOLTE

Uomo senza casa si incatena davanti al Comune. Tersigni: “Capisco la situazione, ma 70 famiglie non pagano l’affitto”

Un uomo di 42 anni si incatena davanti all'ufficio anagrafe del Comune per protestare contro lo sfratto esecutivo che pende sull'abitazione in cui risiede con la compagna e due bambini di 1 e 7 anni. Il sindaco Tersigni, pur comprendendo la situazione, rivela un particolare decisamente importante: "Si tratta di casi drammatici, ma c'è da dire che il nostro ente è creditore di 862 mila euro nei confronti di cittadini morosi che occupano oltre 70 case del Comune ma non pagano l'affitto"

Come si apprende dal quotidiano Ciociaria Oggi di Venerdì 03 Agosto 2012, un uomo di 42 anni senza fissa dimora si è incatenato davanti all’ufficio anagrafe del Comune, per protestare contro lo sfratto esecutivo che pende sull’abitazione in cui risiedono la compagna e i suoi due bambini di 1 e 7 anni.

Il sindaco Tersigni, pur comprendendo la situazione, rivela un particolare decisamente importante: “Si tratta di casi drammatici cui però non riusciamo a far fronte, perché il nostro ente è creditore di 862 mila euro nei confronti di cittadini morosi che occupano oltre 70 case del Comune ma non pagano l’affitto. Abbiamo sottoscritto un protocollo con la Guardia di Finanza che sta facendo verifiche sulle occupazioni abusive”

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu