giovedì 16 novembre 2017

Zfu: De Donatis torna a Sora con più di 5 milioni per la città

La dotazione per il Comune di Sora aumenterà da 2,9 milioni a 5 milioni e 298 mila euro.

Il cuore di Sora tornerà a battere: dal quartiere di Pontrinio all’ex Tomassi passando per il centro storico è in arrivo un nuovo “anno zero” con la Zfu. Il sindaco Roberto De Donatis si è detto soddisfatto dalla riunione che si è tenuta ieri a Roma, organizzata dall’Area politiche di coesione territoriale dell’Anci (l’Associazione nazionale dei comuni italiani), tra i sindaci delle città inserite nelle Zone franche urbane ed esponenti dell’Anci alla presenza di Carlo Sappino, direttore del settore Incentivi alle imprese del Ministero dello sviluppo economico.

Riunione alla quale non ha potuto partecipare la consigliera nazionale dell’Anci Maria Paola D’Orazio, trattenuta a Sora da improvvisi impegni personali. «A breve sottoscriveremo un accordo. Aumenterà così la nostra dotazione da 2,9 milioni a 5 milioni e 298 mila euro», ha spiegato il sindaco in riferimento alla perenzione dei fondi già destinati alle Zfu e non spesi, che consentiranno di aumentare il finanziamento attraverso una maggiore detrazione fiscale. «La prossima settimana prenderemo visione della bozza dell’accordo – ha aggiunto De Donatis – Ci è stato indicato di assumere un amministrativo che l’approvi. Poi, a febbraio, verrà pubblicato il bando.

Nel frattempo noi certificheremo tutte le imprese e i professionisti che rientrano nell’area della Zfu, così come perimetrata nel 2008 dal progetto vincitore durante l’amministrazione del sindaco Cesidio Casinelli, grazie al lavoro dell’assessore Maria Gabriella Paolacci». “Sicuramente importante l’opportunità di detrazione fiscale per le aziende. Si tratta dell’esenzione dall’imposta sui redditi, dall’imposta regionale sulle attività produttive, dall’imposta municipale propria e dell’esonero del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali sulle retribuzioni da lavoro dipendente. «Torna a Cesare quello che è di Cesare – ha chiosato De Donatis – Attueremo una campagna d’informazione sulle modalità di partecipazione».

Fonte: Enrica Canale Parola su Ciociaria Editoriale Oggi del 16/11/17

Commenti

Ordina per:   più recenti | più vecchi | più votati

….scusi…per chi? Ah, per la Citta’.

Sono sempre stato critico con il sindaco ma questa volta una giusta l’ha fatta bravo. Però ora non rovina tutto usali bene.

Solo quando vedrò gli operai a lavoro ci crederò…

Non o parole

Sindaco pensa alle periferie purè e al campetto che sta a pezzi con i soldi mostri

Si ma che fine faranno?

wpDiscuz
Menu