8 maggio 2014 redazione@sora24.it
LETTO 2.274 VOLTE

30 anni fa il terremoto con epicentro a San Donato Val di Comino

Il sisma del 1984 è infatti uno dei momenti più incisivi della storia recente del paese, al quale i cittadini reagirono con prontezza e solidarietà, dimostrando capacità e tenacia.

Verrà presentato sabato 10 Maggio alle ore 16,30, presso il Comune di San Donato Val di Comino, in occasione del trentennale del sisma del 1984, il progetto R.A.M. (Ricordare, Archiviare, Memorizzare), progetto per la realizzazione di un archivio informatizzato di documenti, immagini, video, testimonianze del comune di San Donato dall’Unità d’Italia alla proclamazione della Repubblica. Il progetto, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune, è finanziato dal Gal Versante Laziale del PNA, per gli interventi della misura – 4.1.3 321 “Servizi alle popolazioni rurali”, Asse IV Leader 2007-2013 PSR Lazio.
Il progetto si fonda sull’analisi del contesto culturale, economico e sociale del territorio del GAL, dalla quale emerge la necessità di recuperare la memoria collettiva come elemento fondante dell’identità territoriale, volta al permanere dei valori del territorio e della loro elaborazione in “percorsi di futuro”.

Sono infatti i ricordi, di un individuo o di un gruppo sociale a indicarci le nostre origini, le trasformazioni che si verificano nel tempo, le differenze rispetto al passato… un capitale collettivo che va preservato. Il comune di San Donato, supportato dal Gal, ha costruito un progetto che non solo sarà accessibile a tutti, ma fondato sull’apporto attivo e costante dei cittadini che vorranno conferire immagini, video, testimonianze, lettere storiche in loro possesso. Ricostruire la memoria storica di un paese offre ai giovani strumenti e stimoli per riflettere sulla loro identità e sulle prospettive; passato e futuro intrecciati senza interruzioni di continuità, fruibili attraverso le moderne tecnologie che rendanno l’Archivio un bene comune capace di promuovere la partecipazione civile e rafforzare la coesione sociale.

L’evento si svolgerà nel trentennale del terremoto che ebbe l’epicentro nel comune di S. Donato Val Di Comino, seminando terrore e sgomento nella popolazione. Il sisma del 1984 è infatti uno dei momenti più incisivi della storia recente del paese, al quale i cittadini reagirono con prontezza e solidarietà, dimostrando capacità e tenacia. A ricordare quei momenti la mostra fotografica di Mario Piselli, fotografo e artista che documentò la fase dei soccorsi e della ricostruzione.

L’iniziativa, che si prefigura ricca di interventi e testimonianze, sarà allietata dai musicisti:
Franco Carlesi – pianoforte
Romeo Venditti – trombaA seguire aperitivo con prodotti tipici

Commenti

wpDiscuz
Menu