martedì 20 giugno 2017 redazione@sora24.it

«”A Sora non si nasce più” notizia falsa». Augusto Vinciguerra spiega la situazione

In merito alla notizia della sospensione dei parti presso l’Ospedale di Sora, il Dott. Augusto Vinciguerra ha rilasciato nel pomeriggio di oggi alcune dichiarazioni.

«I due medici trasferiti a Frosinone – ha spiegato l’anestesista sorano – torneranno a breve in servizio al SS. Trinità, come riportato nel documento in allegato. Pertanto, le criticità del reparto di Ostetricia e Ginecologia verranno risolte molto probabilmente nel giro di un paio di giorni. Ad ogni modo, in queste ore non è stata stabilita alcuna sospensione delle nascite a Sora: i parti, di fatto, continuano, sia quello naturale che quello cesareo.

Le uniche donne che vengono trasferite sono quelle per le quali è stato stabilito un parto programmato e che quindi hanno bisogno di assistenza ospedaliera 24h per qualche giorno, ovvero di turni che attualmente Sora non può garantire per ovvie carenze di personale che comunque verranno risolte nelle prossime ore. Con il rientro dei due medici, difatti, questa criticità sarà risolta.

Domani (mercoledì 21 ndr), tra l’altro, ci sarà un incontro tra la Direzione Generale Asl e i responsabili di Ostetricia Sora e Frosinone per far tornare la situazione alla normalità nel giro di uno/due giorni.

La frase “A Sora non si nasce più”, quindi, è falsa. Si tratta di carenza di personale, problema che accomuna almeno tre reparti del nostro ospedale: ostetricia-ginecologia, cardiologia, anestesia. Fare dell’allarmismo per fini politici non sta bene: è giusto protestare, ma alla protesta bisogna sempre aggiungere un impegno concreto per risolvere i problemi, attraverso il confronto e la concertazione».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA