23 febbraio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 605 VOLTE

Abbruzzese: “Un osservatorio sui fondi europei in tutti i comuni del territorio”

“L’iniziativa del presidente del Consiglio Comunale di Sora Giacomo Iula, che ha dato vita tramite l’associazione ‘Idee di Futuro’ ad un Osservatorio permanente utile ad attrarre fondi comunitari sul territorio, è degna di nota e per quanto mi riguarda riceverà il massimo sostegno da parte mia e dell’Istituzione che rappresento”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, commentando la nascita in città del laboratorio denominato ‘Opportunità Europa’.

“Si tratta – ha continuato Abbruzzese – di un importante passo che va nella direzione già indicata dal governo regionale, che più volte ha invitato gli Enti locali ad istituire vere e proprie ‘cabine di regia’ necessarie a garantire un maggiore ed efficiente coordinamento dei fondi comunitari.

Purtroppo, dati alla mano, il quadro è preoccupante: al 31 dicembre 2009 avevamo speso solo il 6% del budget a disposizione per il Fesr, il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e solo il 7,8% di quello per il Fse, il Fondo Sociale Europeo, per una media complessiva del 7,2%. Tradotto in termini assoluti, vuol dire che in tre anni nel Lazio si sono spesi solo 106 milioni di euro su un totale di 1 miliardo e 480 milioni di euro a disposizione fino al 2013. Se andiamo avanti così, non solo perderemo parte delle risorse di questa programmazione, ma ci verranno ridotte anche quelle del prossimo settennio.

Ecco perché sono convinto che l’iniziativa di Giacomo Iula deve diventare un esempio concreto per tutte le amministrazioni del territorio. E’ a loro che chiedo urgentemente di invertire la rotta e di aprire un dialogo costruttivo con la regione e le autorità europee al fine di attrarre più risorse possibili che potranno essere utili a ridurre anche il tasso di disoccupazione in provincia di Frosinone e su tutta la regione.

Abbiamo la grande fortuna di essere ben rappresentati in Parlamento Europeo da esponenti politici del calibro di Antonio Tajani, vicepresidente della commissione europea e responsabile di Industria ed imprenditoria, e dall’eurodeputato Alfredo Pallone, che non si sono mai sottratti ai loro doveri istituzionali, dimostrato grande attenzione e vicinanza al territorio.

Anche il Consiglio regionale – ha concluso Abbruzzese – sta facendo la sua parte. Stiamo lavorando alla riorganizzazione ed al potenziamento dell’‘Ufficio Europa’ che si occuperà, in collaborazione con al II Commissione consiliare permanente, della cosiddetta procedura di ‘allerta precoce’ che prevede, entro venti giorni dalla segnalazione da parte del Parlamento nazionale, attraverso l’Assemblea della Conferenza dei Presidenti dei Consigli regionali, che i Consigli facciano pervenire le loro osservazioni su proposte di legge comunitarie di interesse e competenza regionale”.

Commenti

wpDiscuz
Menu