Pubblicità

Acea Ato 5: controreplica del sindaco uscente Tersigni al candidato M5S Pintori

Pubblicato ilgiovedì 7 aprile 2016   
Pubblicità

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma del sindaco uscente, Ernesto Tersigni.

Pubblicità

«Dopo l’ennesimo comunicato dei 5 stelle pubblicato sul blog Sora24, in cui si torna nuovamente ad attaccarmi sul caso Acea Ato5, mi vedo costretto a rispondere per evidenziare la superficialità dei contenuti espressi dai grillini, per mano del loro candidato sindaco. Mi trovo per l’ennesima volta a dover rispondere ad accuse incentrate  unicamente sulla mia persona, il che la dice lunga sulle reali intenzioni che muovono la polemica.  Non riesco a comprendere come si possa fare tanta facile propaganda, perché di questo si tratta. Non capisco l’utilità per la cittadinanza di riempire pagine e pagine di giornali con argomentazioni incentrate sui tempi delle mie risposte, su allusioni relative alle future elezioni.

Come ho detto e ripetuto, sia come componente della Conferenza dei Sindaci, che come primo cittadino di Sora, sto agendo nel rispetto delle leggi esistenti per salvaguardare l’ente comunale e di conseguenza i cittadini.  Di certo attraverso chiacchiere, promesse e procedure contrarie alla legge non si può pensare di risolvere una problematica articolata e delicata come quella della risoluzione del contratto con Acea. Approfitto di questa occasione per dire al candidato Pintori che non intendo più dedicare tempo a scrivere risposte che lui fa finta di non capire.

Senza seguire l’iter previsto dalla Convenzione con il gestore idrico i Comuni si troverebbero a dover pagare grosse penali che graverebbero, di riflesso, sulle tasche di tutti i contribuenti. Io e la mia maggioranza abbiamo la responsabilità di governare la città, nell’interesse di tutti i nostri concittadini, Pintori invece parla a nome degli iscritti ad un movimento politico. Vorrei ricordare che in democrazia, prima di avere la pretesa di rappresentare la volontà popolare, si è soliti passare attraverso le elezioni; non siamo sul blog di Beppe Grillo. Rispetto alle allusioni del grillino sull’assegnazione ad Acea di 180 giorni anziché 90 per ribattere alle contestazioni, sottolineo che la scelta della conferenza di Sindaci – questa sì, avvenuta in pieno rispetto delle regole della democrazia – è stata motivata unicamente dalla volontà di dare al gestore un tempo congruo evitando che, ne sia contestata la mancanza, nel caso di un eventuale ricorso.

Polemizzare sul tempo di 180 giorni concesso ad Acea per risolvere le problematiche gestionali accumulate in 10 anni di contestazioni a me sembra davvero puerile. L’obiettivo dei 5 stelle non sembra quello di risolvere le problematiche che affliggono i cittadini, ma di buttare fuori Acea senza avere alcun altro soggetto idoneo a gestire il servizio adeguatamente ed a tariffe accettabili. Io potrei tranquillamente proporre di dare ai cittadini 80 litri d’acqua gratuiti al giorno invece dei 50 proposti da Pintori, ma sarebbe aria fritta come continuare a citare i casi del Galles, di Bologna ecc. Non è questa la politica che facciamo noi. Pintori farebbe meglio a criticare meno e proporre qualche soluzione concreta e fattibile, perché, se con le facili critiche si fanno le campagne elettorali, non è con queste che si manda avanti una città».

IL SINDACO
Ernesto Tersigni

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
Menu
Ciociaria24 Verdana Srl 800-090501 info.ciociaria24.net