3 agosto 2013 redazione@sora24.it
LETTO 374 VOLTE

Alberto La Rocca (Sora In Movimento): “Mestamente la calda estate Sorana si avvicina al nocciolo della stagione. Perché due pesi e due misure?”

Dopo l’exploit dell’anno scorso che aveva risollevato, dopo anni di mediocrità, un cartellone estivo all’altezza della dignità della Citta di Sora, avevamo sperato in un estate 2013 più spumeggiante, più ricca, più interessante, ma non è stato così. Non nascondiamo la nostra delusione. Non celiamo la nostra amarezza.

Quest’anno volevamo dare un nostro fattivo contributo anche alle attività estive. Dopo una serie di eccellenti iniziative, ci eravamo proposti per offrire alla Città un festival musicale di qualità “Live Rock Band Festival”. Ma ciò ci è stato scippato col pretesto di essere, noi, un’associazione politica. Avremmo voluto fruire di fresche serate in piazza ascoltando buona musica, avremmo voluto vedere un festival musicale ben organizzato e ben gestito ma ciò non si è verificato. Una pubblicità inesistente, un’organizzazione modesta, e la scelta di un periodo non favorevole hanno trasformato un’iniziativa potenzialmente bella in un mezzo disastro.

Contemporaneamente assistiamo attoniti al maldestro tentativo del Sindaco Tersigni di appropriarsi di un’altra iniziativa che da anni si organizza in Città. Una bella iniziativa che nel corso degli anni ha richiamato migliaia di persone nella nostra Sora. Questo tentativo ci pone alcuni spunti di riflessione: ma l’associazione che organizza “La strada della pizza” non ha caratteristiche molto simili alla nostra?

  • Loro sono un’associazione culturale, noi un’associazione di promozione sociale.
  • Loro hanno tra i propri attivisti persone che giustamente si dedicano alla vita pubblica e noi anche. Loro hanno ex rappresentanti delle istituzioni, noi pure.
  • Loro hanno tra le loro fila cittadini che si sono candidati alla guida della città contro l’attuale amministrazione, noi uguale!
  • Loro non sono un’associazione politica, noi siamo considerati tali da questa amministrazione, tanto da non essere più meritevoli di avere il patrocinio del Comune per le nostre attività!

Perché due pesi e due misure? Che per caso le frequentazioni in area PD dei nostri concittadini “Pizzaioli” siano funzionali ad altri progetti o future alleanze? Ci auguriamo almeno che il tentativo del Sindaco di cavalcare questa bella iniziativa non porti sfortuna all’organizzazione!

Per Sora In Movimento il presidente Alberto La Rocca

Commenti

wpDiscuz
Menu