mercoledì 3 agosto 2016

All’Argos Volley Sora il “Premio Arpino Città di Cicerone”

Un’altra prestigiosa gratifica va a impreziosire il palmares della BioSì Indexa Sora con i meriti sportivi bianconeri celebrati a dovere anche nella città di Arpino lo scorso sabato 30 luglio durante la cerimonia de il “Premio Arpino Città di Cicerone”.

Il nobile riconoscimento è stato istituito nel 2014 dal comune che ha
dato i natali all’illustre oratore e filosofo, con la collaborazione
della Pro Loco e dell’Associazione Ambasciatori del Certamen.
I premi vengono attribuiti a personalità italiane e straniere che
hanno partecipato al Certamen Ciceronianum Arpinas e che hanno
raggiunto notevoli traguardi nei rispettivi ambiti professionali,
nonché a personalità che si sono particolarmente distinte nel campo
della comunicazione, dello sport, dello spettacolo, della cultura,
dell’imprenditoria e in quello dei diritti, della sicurezza e della
salute della popolazione.

Nella suggestiva cornice di Piazza Municipio, la terza edizione della
kermesse arpinate ha visto protagonista la società Argos Volley che è stata insignita dell’onorificenza dalla commissione presieduta dal
Dott. Antonello Racanelli, ex Commissario del CSM, attualmente
Procuratore Aggiunto presso il Tribunale di Roma e composta dal
Sindaco di Arpino, Renato Rea, dal Presidente della Pro Loco, Luciano
Rea, dal Presidente della Associazione Ambasciatori del Certamen,
Valentino Gabriele e dal Direttore del RadiocorriereTv, Fabrizio
Casinelli.

E’ patron Gino Giannetti a ritirare il premio realizzato dall’artista
“di casa” Antonio Gabriele:

“Non posso che essere orgoglioso – spiega Giannetti – di quest’ultima
gratificazione che ci giunge in un momento particolare della nostra
storia. Tutto ciò a dimostrazione della rilevanza di quanto compiuto
dalla nostra società, dal lustro sportivo della SuperLega all’opportunità, più unica che rara, di rilancio per tutto il nostro territorio, non solo per Sora. Mi auguro che anche tale eccellente
tassello, aggiunto in occasione di questa splendida manifestazione,
sia un motivo in più per far considerare al comprensorio che è ora di muoverci nella giusta direzione e lavorare per afferrare le risorse
che la pallavolo volsca può offrire a tutte le attività della zona.
La soddisfazione per il premio è enorme, così come per l’affetto e la
stima che porta con sé; ora non ci resta che concentrarci e collaborare tutti per fare insieme qualcosa di grande e condividere risultati importanti per la comunità, perché la squadra è un
patrimonio della nostra terra a cui tutti possono contribuire e da cui
tutti possono attingere una chance di visibilità e risalita economica”.

A patron Giannetti fa eco il General Manager Adi Lami:

“Questo premio è per noi sprono a continuare sulla strada che con zelo
abbiamo percorso sino a oggi e che ci ha regalato tante soddisfazioni,
in ultimo l’essere stati chiamati su quel palco come società che si è
saputa distinguere nella categoria sportiva. A tal proposito vorrei
ringraziare una persona che ci ha aiutato, che durante la stagione
passata ma anche negli anni precedenti non ha mai fatto mancare il suo supporto alla squadra e allo staff, che con la sua competenza ha
gioito con noi, e che primo tra tutti si è sentito onorato di questo
importantissimo riconoscimento. Parlo del signor Mario Iafrate, la cui
collaborazione è impareggiabile per noi”.

La serata, presentata da Fabrizio Casinelli e Daniela Miniucchi
inviata di Rai2 e conduttrice di Isoradio, ha visto poi l’assegnazione
del premio per il giornalismo a Luciano Fontana, direttore del
Corriere della Sera, per il giornalismo sportivo a Vira Carbone, conduttrice della trasmissione di Rai 1 “Buongiorno Benessere”.
Per la sezione musica il riconoscimento è andato a Dolcenera, mentre il libro premiato dalla commissione è “Non odiare me” opera prima del giovane cantautore Mattia Briga. Per lo sport, oltre la BioSì Indexa Sora, è giunto conferimento al judoka Angelo Parisi. Sono state
chiamate in causa anche due eccellenze arpinati: Cristina Scappaticci, giovane imprenditrice nel comparto agricolo e Daniele Pisani, titolare dell’omonima azienda. Premio Arpino Città di Cicerone anche a Giovanni Bastianelli, Direttore esecutivo dell’ENIT.

Ufficio Stampa – BioSì Indexa Sora

Contributi dei lettori
Menu
Ciociaria24