6 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 593 VOLTE

Annalisa D’Aguanno: “Inconcepibile chiudere il Tribunale di Cassino. Una decisione scellerata: sarà battaglia ad oltranza”

<La decisione di inserire il Tribunale di Cassino tra i 37 da sopprimere, in quanto considerati, come ha affermato il ministro della Giustizia Severino, “rami secchi”, costituisce un fatto inconcepibile. Una decisione scellerata, che mortifica il territorio, che offende la popolazione e mina nella fondamenta la sicurezza della città e del comprensorio>. Durissimo il commento del consigliere regionale Annalisa D’Aguanno al decreto adottato oggi dal Consiglio dei ministri e concernente il riordino delle sedi giudiziarie italiane.

L’esponente del Pdl ha proseguito: <Il Governo ha dimostrato di non conoscere la reale situazione dei singoli Tribunali e dei territori: la soppressione del nostro Tribunale, infatti, sarebbe stata dettata dalla necessità di risparmiare. Ebbene, come più volte e in più sedi evidenziato, chiudendo la sede di Cassino e accorpandola a Frosinone non ci sarà alcun risparmio. Un’attenta analisi in tal senso è già stata fatta ed ha portato a queste conclusioni. Ecco perché – ha rincarato la dose Annalisa D’Aguanno – facendomi portavoce della rabbia di un intero territorio, rigetto con forza la decisione del Consiglio dei ministri preannunciando una durissima battaglia fin quanto ciò sarà possibile. E la possibilità esiste, in attesa della conversione del decreto: aprendo un dibattito nelle Commissioni parlamentari su quella che, come anche altri colleghi, ritengo una decisione assolutamente da rivedere>.

Commenti

wpDiscuz
Menu