5 settembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 1.023 VOLTE

Antonio “H7” Tersigni: a Balsorano con tanti Sorani al seguito. Domenica l’esordio in campionato a Mutignano

Antonio “H7” Tersigni si prepara all’esordio in campionato sulla panchina del Balsorano, che anche in questa stagione militerà nel Campionato di Promozione. La squadra della cittadina alle porte di Sora, ma situata in Abruzzo, è stata costruita con l’obiettivo di raggiungere al più presto la salvezza e, magari in seguito, togliersi qualche altra soddisfazione: “Sì – esordisce mister H7 – vogliamo conservare la categoria senza patemi d’animo ma non escludiamo la possibilità di fare meglio. Del resto le due gare di coppa contro il Paterno hanno dimostrato che la squadra c’è ed è anche molto buona”.

In effetti, un pareggio in casa 0-0 ed una sconfitta 1-2 con rete del pari annullata in zona Cesarini, contro una compagine che è tra le maggiori accreditate per la vittoria finale, il Paterno per l’appunto, non sono cosa da nulla. Tuttavia è sempre opportuno non fare proclami ed aspettare quantomeno la fine del girone d’andata per poter tracciare un profilo della squadra corrispondente alle sue potenzialità.

A Balsorano “H7” non è andato ovviamente solo. Da vero Sorano qual è, ha portato con sé molti calciatori della città ed anche qualche vecchia conoscenza del Sora 2007/08 e 2008/09:  “Abbiamo in rosa Federico Di Stefano (attaccante esterno), Mirko Tomei (terzino sinistro), Emanuele Meglio (centravanti), Mirko Ferrari (terzino destro) e Claudio Marziale (esterno destro), tutti di Sora – dichiara il trainer sorano. In più Roberto Scacchi (centrocampista) e Adriano Patrizi, che conosciamo bene entrambi”. Senza contare Daniele Di Vona e Luca Lupi, miei collaboratori tecnici da sempre, anch’essi sorani.

L’ambiente si è subito rivelato congeniale per il lavoro di Tersigni, poiché anche a Balsorano tengono molto all’appartenenza: “Questa è una società seria –  afferma mister H7. Tutti coloro che ruotano attorno al Balsorano si fanno in quattro per far sì che ogni ingranaggio funzioni a meraviglia. In più, amano veder giocare i calciatori della propria città e del proprio territorio, una caratteristica che va a nozze con il mio modo di pensare. Ma la cosa che mi ha maggiormente sorpreso è che sono molto uniti”.

Il resto della rosa del Balsorano, difatti, è composto prevalentemente da giocatori della città o dei dintorni. Gli ultimi arrivati provengono dal Civitella Roveto: “Già, si chiamano entrambi Tuzi – rivela l’allenatore sorano. Massimiliano, centrocampista centrale, e Andrea, difensore centrale. Sono molto forti, anzi, approfitto per ringraziare la società in quanto mi ha messo a disposizione una rosa che personalmente ritengo molto competitiva.

Domenica prossima 09 Settembre l’esordio in campionato a Mutignano. Mister H7 rispettta l’avversario ma vuole giocarsela: “Loro hanno concluso al terzo posto lo scorso campionato ed anche quest’anno punteranno quantomeno a ripetersi. Per quel che riguarda noi, beh, visto che nelle prime cinque giornate incontreremo le prime cinque dell’anno scorso, escluso l’Avezzano neo-promosso, credo che la gara di domenica prossima sarà solo un assaggio del duro avvio che ci attende. E che, comunque, affronteremo a testa alta, con impegno, gioco e, si spera, risultati”.

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu