27 aprile 2013 redazione@sora24.it
LETTO 77 VOLTE

Applausi per “I Commedianti del Cilindro” che portano il Teatro all’Ospedale SS.Trinità

Grande successo per i Commedianti del Cilindro nel reparto di Pediatria dell’ospedale “S.S. Trinità” di Sora. Domenica scorsa i Commedianti vi hanno portato lo spettacolo teatrale “Hansel e Gretel”, adattamento drammatico dell’omonima fiaba dei fratelli Grimm, in un matinée interamente dedicato ai bambini del reparto. L’idea di portare il teatro in ospedale, emerge tra i reticoli del progetto di impegno sociale, al quale i Commedianti hanno dato avvio da un po’ di tempo, ed è stata concretizzata grazie al sostegno degli sponsor, vera linfa vitale, dei comuni di Alvito, di Broccostella, della scuola “Evan Gorga” di Broccostella, ma soprattutto, di tutti quelli che hanno contribuito alla raccolta dei 1003 euro (milletre); in mezzo al generoso e affezionato pubblico, infatti, sono state tante le persone che, venendo ad assistere agli spettacoli della stagione invernale, hanno lasciato un contributo volontario a favore di questo progetto, ricevendo in dono il calendario prodotto dai Commedianti, “TeatrAnno 2013”.

Il dottor Maziale, primario del reparto di Pediatria, ha accolto con piacere l’iniziativa, mettendosi a completa disposizione insieme a tutto il suo staff. Dopo la rappresentazione di “Hansel e Gretel”, è stato consegnato il saturimetro a Marziale che lo ha spacchettato di fronte ai presenti, spiegandone la funzione e l’utilità. Il saturimetro è uno strumento che permette di misurare la percentuale di ossigeno presente nel sangue arterioso; lo fa in modo rapido e non invasivo: per questo è particolarmente utile nel monitoraggio, anche continuato, se necessario, dei pazienti affetti da specifiche patologie.

Durante l’incontro conviviale, che è seguito alla consegna del saturimetro, gli attori hanno stabilito un contatto diretto con i bambini, i loro genitori e lo staff medico del reparto.

Piergiorgio Sperduti, regista della messinscena, ha dichiarato: “I Commedianti del Cilindro sanno di vivere in una società in cui l’aiuto reciproco può migliorare – davvero, migliorare – la vita di ognuno di noi. Non dimenticheremo la simpatia dei bambini e l’ospitalità del reparto; anzi: ne daremo testimonianza così che tutte le nostre città ricordino d’avere, nell’Ospedale di Sora, un luogo da proteggere e sostenere, perché lì si fa del bene. Oggi possiamo dire che l’uso della nostra passione – il teatro – quale tramite per un’azione, forse piccola, ma davvero bellissima, ha dato nuovo significato e alla nostra associazione e alla crescita di ognuno di noi.” Subito dopo la rappresentazione, Laura De Ciantis, ancora nei panni di Gretel, con l’emozione negli occhi, ha detto: “Tutte le nostre fatiche oggi hanno trovato un senso. Non dovrebbe mai succedere che un bambino finisca in ospedale, no, mai, per nessun motivo. Oggi vederli sorridere con le loro piccole flebo attaccate, con le loro faccine è stato dolcissimo. Regalare sorrisi fa bene a chi li riceve, ma anche a chi li regala.”

Ufficio Stampa
I Commedianti del Cilindro

Commenti

wpDiscuz
Menu