20 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 1.252 VOLTE

ATINA – Fa delle avance ad una donna, al suo rifiuto la picchia e gli ruba il pc

Decorsa notte,  in Atina, presso una struttura di accoglienza per rifugiati/profughi, i militari della locale Stazione, nel corso di un predisposto servizio preventivo, traevano in arresto nella flagranza di reato di “rapina impropria” un 30enne cittadino della Costa D’Avorio.

Lo stesso, veniva bloccato dai militari operanti nei pressi della citata struttura, subito dopo aver sottratto un personal computer ad una 36enne algerina che aveva rifiutato le sue avance e per questo era stata anche malmenata. A seguito di perquisizione domiciliare, i militari operanti rinvenivano nelle disponibilità dell’arrestato il predetto P.C. (del valore Euro 600,00 circa) che veniva restituito alla legittima proprietaria.

La donna, prontamente soccorsa e trasportata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cassino, veniva giudicata guaribile in gg.2 s.c.. L’arrestato, ad espletate formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell’A.G.

Commenti

wpDiscuz
Menu