3 agosto 2012 redazione@sora24.it
LETTO 403 VOLTE

ATINA – “La Politica non va in vacanza”, Mario Abbruzzese e Giacomo Iula continuano il tour sui fondi europei

Si è svolto presso il Palazzo Ducale di Atina, il quarto appuntamento dell’iniziativa “La Politica non va in vacanza”, realizzato in collaborazione con le associazioni Osservatorio Europa e Idee di Futuro . A fare gli onori di casa il sindaco del comune di Atina, Fausto Lancia che insieme a Giacomo Iula, ideatore di questo ciclo di incontri e presidente del Consiglio comunale di Sora, hanno introdotto la platea nella delicata discussione sulla crisi economica, sul recente decreto governativo sulla Spending Review, sui finanziamenti europei, sulla disoccupazione e le ricadute drammatiche che si stanno determinando per famiglie e imprese.

“Nonostante il Lazio sia tra le prime regioni come attrazione sul sistema dei fondi europei per performance e numero di contributi e contratti dal 2007 al 2011, come illustrato dagli studi dell’Osservatorio regionale del Veneto – ha dichiarato Abbruzzese – ci sono 371,7 milioni già stanziati dall’ Unione, bloccati nelle maglie della burocrazia”. “Considerando gli ultimi dati di Eurostat – ha aggiunto – che danno una produzione industriale in discesa nella zona euro dello 0,8% tra marzo ed aprile scorsi, e con una performance che in Italia è scesa a -1,9%, non possiamo dunque permetterci il lusso di usare solo il 25% dei fondi europei stanziati”.

“Motivi questi – ha spiegato il Presidente – che ci dicono quanto oggi sia importante confrontarsi e ascoltare le necessità di cittadini e imprese per fare rete e riuscire insieme a rimettere in moto l’economia. Nella provincia di Frosinone, solo attraverso un buon utilizzo dei fondi dell’Unione Europea si potrebbe ridare ossigeno a tanti settori del nostro tessuto produttivo. Basti pensare al comparto chimico-farmaceutico, alle aziende cartarie, all’agroalimentare e al tessile, che nel frusinate rappresentano numeri importanti e per il numero di occupati e per la qualità dei prodotti realizzati”.

“Subito dopo l’estate – ha concluso Abbruzzese – sappiamo che a Bruxelles partiranno i lavori per i finanziamenti che andranno dal 2014 al 2022. Dobbiamo arrivare preparati e riuscire ad impegnare tutte le risorse che ci vengono destinate attraverso la Regione. Di questo ne parleremo ancora in questo mese di agosto negli appuntamenti di Ceccano il prossimo 8 agosto, il 24 a Isola Liri e il 31 ad Alatri”.

Commenti

wpDiscuz
Menu