24 giugno 2013 redazione@sora24.it
LETTO 181 VOLTE

Attivato a Sora il Centro di Ascolto e di Consulenza individuale e di coppia dell’Associazione “SOS Donna”

L’associazione “SOS Donna” ha attivato a Sora il Centro di Ascolto e di Consulenza individuale e di coppia presso l’AIPES, via G. D’Annunzio n. 17. Si riceve il martedì dalle 9:00 alle 13:00 ed il giovedì dalle 15:00 alle 17:30, previa prenotazione da effettuarsi tramite email: info@sos-donna.it. Un luogo dove le donne in difficoltà possono rivolgersi, con l’assoluta garanzia del segreto professionale, per esporre le proprie richieste di aiuto e intraprendere insieme un percorso d’uscita dalle diverse forme di violenza.

Rendendo operativo il nostro Centro di Ascolto, abbiamo realizzato un luogo dove le donne possono chiedere ed ottenere aiuto e, con noi,  intraprendere un percorso per non subire più maltrattamenti e/o violenze. La nostra metodologia si basa sulla convinzione che ogni donna ha in se la forza e le risorse per trovare la propria soluzione e la propria via d’uscita. Siamo determinate a rendere visibile il fenomeno della violenza e renderci così attive per un concreto aiuto a coloro che sono vittime di violenza e maltrattamenti  e rompere il silenzio che le circonda.

L’obiettivo è valorizzare la persona in quanto tale, la sua attitudine a decidere della propria vita senza farsi sconvolgere dagli eventi e dalla realtà in cui è inserita e di elaborare con la donna strategie per uscire dal maltrattamento e dalle conseguenze ad esso legate. Le Consulenti  realizzano tutto ciò seguendo un metodo di osservazione, di ascolto, di comprensione e di sostegno.  Si presta attenzione al linguaggio non verbale della donna, ai suoi bisogni impliciti, ai suoi desideri, alle sue emozioni, a tutto ciò che esprime oltre alle cose dette esplicitamente, e si imposta una relazione di aiuto. La specificità di questo tipo di relazione è che si basa su colloqui centrati sulla donna, volti a comprendere i problemi come lei li vive, colloqui nei quali non emerge alcun pregiudizio o atteggiamento giudicante, ma al contrario lo sforzo di immergersi nella soggettività della donna, di scoprire il suo universo, di parlarle con le sue parole. Il nostro approccio al problema della violenza sulle donne non vuole essere solo sotto il segno dell’emergenza, ma vuole acquisire anche i caratteri della prevenzione. Tutto ciò si concretizza grazie ad una stretta sinergia progettuale e operativa di operatrici di accoglienza, avvocati, consulenti, psicologi e operatrici del Centro di Ascolto contro la violenza sulle donne.

www.sos-donna.it

Commenti

wpDiscuz
Menu