martedì 20 settembre 2016

Biosì Indexa Sora: Patron Giannetti soddisfatto del lavoro svolto finora dal team volsco

Le prestazioni con le quali la BioSì Indexa Sora saluta l’VIII Memorial “Nonno Gino” porta con se la consapevolezza di ottimi spunti, certamente da rifinire in ottica campionato, ma che lasciano intuire il grande lavoro che atleti e staff svolgono quotidianamente.

Il quadrangolare, alla sua ottava edizione e organizzato dalla società del patron Gino Giannetti, l’Argos Volley, è stato disputato lo scorso weekend in due trance; le partite del sabato hanno visto prima coinvolte Sora e Vibo Valentia, successivamente Latina e Siena. A spuntare le qualificazioni per la finalissima la Tonno Callipo Calabria che si è imposta sui padroni di casa per tre set a zero, risultato replicato dall’Emma Villas sulla Top Volley. Il programma domenicale dunque, ha visto i bianconeri sfidare i cugini pontini per il terzo posto, andato proprio a Latina dopo un avvincente match che ha trovato conclusione solo al tie break.

Al di là del risultato sportivo, la soddisfazione della buona riuscita del torneo è tutta racchiusa nelle parole proprio di patron Giannetti, che ci tiene personalmente a ringrazia tutti quanti hanno partecipato, dai club ospiti al grande pubblico sugli spalti:

“Quest’ultima edizione del memorial “Nonno Gino” ha rappresentato per me, in assoluto, quella più bella, più sentita. Siamo riusciti a portare tra le nostre mura tre squadre di indiscutibile valore, due dalla SuperLega come la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia e la Top Volley Latina, una dall’A2, l’Emma Villas Siena, ma che possiede tutti i requisiti per approdare in massima serie e a cui auguro di farlo in tempi brevissimi. E’ stata un’emozione fortissima veder giocare dei campioni abituati a calcare ogni settimana i palcoscenici dell’A1, tra cui il neo medagliato alle ultime Olimpiadi, il palleggiatore Daniele Sottile. Questo è stato solo un antipasto di ciò che la nostra società riserva alla sua città e non vedo l’ora di avere il piacere di ospitare tanti mostri sacri del volley, italiani e stranieri, che militano nel campionato più bello del mondo a cui noi parteciperemo orgogliosi”.

Anche da Latina giungono dichiarazioni positive circa il torneo apripista del campionato con il direttore sportivo Candido Grande che fa eco a Giannetti:

“Ho un ottimo rapporto con la famiglia Giannetti e in particolare con Gino e credo che sia reciproco, quindi veniamo ogni anno con molto piacere a disputare questa competizione. Il Memorial credo sia stato una bella vetrina, due giorni bellissimi in un posto dove, tra l’altro, abbiamo creato bei rapporti che speriamo di tenere vivi vista soprattutto la vicinanza territoriale. Dal campionato mi aspetto tanto perché questa la squadra di Latina ha i numeri per fare qualcosa di importante, nonostante il livello di prim’ordine, più degli anni precedenti dove a farla da padrone erano solamente quattro o cinque compagini. A mio avviso lo standard si è alzato molto, ragion per cui c’è da lavorare per affrontare tutte le gare nelle migliori condizioni perché, come dimostrato contro Sora, nessuna gara è facile e bisogna stare attenti; mai abbassare la guardia. Sicuramente non abbiamo fatto vedere una grandissima pallavolo, e in questo penso che siamo un po’ indietro. Certamente abbiamo tanto su cui lavorare perché di potenziale ce n’è molto. Questo però, è il secondo torneo in cui facciamo fatica e credo che in queste due settimane rimaste ci toccherà sacrificarci tantissimo per arrivare bene alla prima di campionato contro Verona. Ciò non vuol dire che ci siano delle problematiche forti, ovviamente, ma la cosa certa è che bisogna sudare di più in palestra per cercare di raggiungere una condizione migliore all’inizio del campionato. Dalle due partite disputate durante il Nonno Gino non sono arrivate ottime indicazioni, e sicuramente questo mi dispiace. Credo, però, che questa squadra potrà uscirne alla grande ponendo la propria attenzione sui punti giusti”.

Si torna dunque tra le mura del PalaGlobo “Luca Polsinelli” e si riparte dai dati emersi per continuare la preparazione tecnica e atletica, quasi agli sgoccioli, e iniziare a respirare il profumo della SuperLega, sempre più vicina. Per chi volesse guardare i propri beniamini all’opera nel corso dell’allenamento pomeridiano, questi gli orari: martedì ore 17.30, mercoledì ore 16.45, giovedì ore 17.45, venerdì ore 17.00.

Cristina Lucarelli

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
Menu
Ciociaria24