13 aprile 2015 redazione@sora24.it
LETTO 891 VOLTE

Ciacciarelli: «Contro il presidente del Consiglio Giacomo Iula una speciosa “persecuzione” ad personam»

«Mozioni di sfiducia e proposte di decadenza nei confronti del presidente del consiglio comunale di Sora Giacomo Iula non sono altro che strumenti di una vera e propria ‘persecuzione’ ad personam che nulla a che fare con la politica e con il rispetto democratico delle persone e delle idee».

Lo afferma il coordinatore provinciale di Forza Italia, dott. Pasquale Ciacciarelli, in merito alle iniziative poste in atto in questi ultimi mesi dal sindaco Ernesto Tersigni nei confronti del presidente del Consiglio Giacomo Iula.

«E’ evidente – continua – che i tentativi volti alla decadenza di Iula non hanno alcuna motivazione giuridica ma rappresentano esclusivamente lo strumento per ‘eliminare’ chi, con coerenza, in questi ultimi mesi ha assunto scelte politiche ben precise, come quelle in occasione delle elezioni regionali, europee e provinciali, non condivise dal sindaco e dalla sua maggioranza.

Coerenza e fedeltà al patto stipulato con gli elettori che caratterizzano l’intero gruppo consiliare di Forza Italia che, proprio per questo, ha preferito a suo tempo uscire dalla maggioranza dimostrando di non essere attaccato al potere e alle poltrone.

Il rinnovo del consiglio comunale – conclude Ciacciarelli – è ormai alle porte, in vista dell’appuntamento elettorale della prossima primavera, Forza Italia ha già avviato il suo nuovo ‘Progetto Sora 2.0’ attraverso il quale costituire una nuova coalizione capace di mettere in campo proposte, idee e professionalità in grado di favorire nuovo sviluppo e benessere alla città di Sora.

Una coalizione all’interno della quale, come stabilito nella riunione della scorsa settimana, sarà presto individuato il candidato sindaco, attraverso il meccanismo delle primarie per evitare lacerazioni e frizioni dovute a personalismi o interessi di parte, al quale affidare l’attuazione del programma amministrativo che sarà messo a punto dalla coalizione per restituire a Sora il ruolo autorevole che le compete nel Comprensorio ed in provincia».

Commenti

wpDiscuz
Menu