venerdì 23 dicembre 2011 redazione@sora24.it

Consiglio Comunale 22 dicembre: il neo Consigliere Angelo Corona impartisce lezioni di “sana amministrazione”

Doveva essere un ingresso pacifico e solidale quello del neo Consigliere Angelo Corona, subentrato al dimissionario Enzo Di Stefano, e invece, non sono mancate battute sarcastiche tra lo stesso Corona e la maggioranza, che si è risentita del fatto che il neo consigliere, non appena preso possesso della “poltrona”, abbia bacchettato Sindaco e Giunta, con toni che sembravano quelli di un altolà, facendo ancora riferimento ai registri aspri dell’ultima campagna elettorale, definita estrema, offensiva, ai margini della legalità.

<< Il Sindaco ha spesso parlato di verifiche>> ha affermato Corona << ma le verifiche vanno fatte sui punti cardine che interessano questa città, quindi il sociale, l’aspetto economico e quello culturale.>> Angelo Corona ha altresì dichiarato di credere in questa amministrazione e nella figura di Ernesto Tersigni, con il quale fino a qualche mese fa condivideva i banchi della minoranza, e al quale i numeri hanno dato ragione nell’ultima tornata elettorale. <<Questa maggioranza ha tutto il diritto di governare>> ha proseguito Corona <<ma soprattutto ha il dovere di dare risposte concrete per il territorio. Mi auguro che la Giunta non sia soltanto il risultato di un’espressione numerica, ma che sia espressione di qualità>>.
Non sono mancati riferimenti allo Sport, in particolare alla necessità di risolvere il problema della inagibilità della tribuna dello Stadio Tomei, come anche alla Cultura, che Corona ha definito “arte del sapere” e per il quale il consigliere ha auspicato particolare accortezza. Infine, un’accorata richiesta di collaborazione il Consigliere Corona l’ha rivolta nei confronti dei suoi colleghi medici che siedono fra i banchi della maggioranza, augurandosi che la politica, che da tempo ha deciso di mettere le mani su un campo scientifico come quello della medicina, si distacchi al più presto dalla sanità.

<< Mi aspettavo un saluto diverso>> ha replicato il Sindaco Ernesto Tersigni << la città con noi è contentissima, non abbiamo bisogno di lezioni>> .  La tregua che il Primo Cittadino sembrava aver raggiunto con il suo rivale numero uno, Enzo Di Stefano, non è stata sufficiente ad assicurare il clima disteso che ci si aspettava in occasione del consiglio pre natalizio; tuttavia la discussione è proseguita e si è conclusa in maniera lineare, tranquilla, senza particolari colpi di scena.

E’ stata approvata all’unanimità la proroga della convenzione con la Società Farmacia Comunale S.p.a., verso la quale molti consiglieri hanno mostrato particolare attenzione.<< E’ fondamentale ampliare i locali della farmacia>> ha insistito più volte il Consigliere Massimo Ascione << per fare in modo che gli ambienti siano resi più accoglienti e che i prodotti acquistino maggiore visibilità >>. Il Consigliere Serafino Pontone Gravaldi ed il Consigliere Fausto Baratta, rimarcando il fatto che la Farmacia Comunale rappresenta un bene per la comunità da rivalutare e potenziare, hanno denunciato i compensi oltre misura che ruotano attorno alla Società in questione, auspicando una riduzione dei costi degli apparati amministrativi, in modo da poter finalmente usufruire degli utili nell’ambito del sociale.

Approvata all’unanimità anche la proroga di un anno della convenzione con la Società Ambiente S.p.a., grazie alla quale si è sfatato il rischio di ben sette licenziamenti, con l’augurio che entro dicembre 2012 il bacino di utenza raggiunga le trentamila unità attraverso accordi con i comuni limitrofi. <<Abbiamo fatto il possibile per assicurare il lavoro alle famiglie, specie in questo periodo di profonda crisi>> ha concluso Tersigni << Inoltre abbiamo in cantiere un progetto ambizioso del valore di 60.000 euro che porterà la raccolta differenziata a quota 65% >>.

Elena Quadrini – Sora24

 

Commenti

wpDiscuz
Menu