12 settembre 2016 redazione@sora24.it
LETTO 599 VOLTE

Coppa del Mondo Fossa Universale: resoconto del CT azzurro, il sorano Sandro Polsinelli

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa contenente alcune dichiarazioni di Sandro Polsinelli, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di tiro a volo, Fossa Universale

«Si è concluso, sulle padane di tiro a volo di Marrakech, il Campionato del Mondo e Finale di Coppa del Mondo di Fossa Universale. La gara è stata veramente impegnativa. Forse uno degli avversari peggiori, più che i lanci dei piattelli, peraltro estremamente selettivi, è stato il clima, davvero torrido. Eravamo allenati ma la realtà ha superato di molto ciò che ci aspettavamo.

Scendere in pedana di tiro alle due del pomeriggio è stato qualcosa di indefinibile ed abbiamo dovuto lottare con tenacia. Terribili gli spostamenti da un campo ad un altro, ed indescrivibile l’attesa del proprio turno di gara senza la possibilità di ripararsi dal sole.

Tuttavia i risultati sono stati, direi, ottimi, due ori, uno individuale ed uno a squadre, cinque argenti, tre a squadre e due individuali, due bronzi, uno a squadre ed uno individuale e tre Coppe del Mondo. Personalmente sono un po’ amareggiato per non aver conquistato il podio della Coppa del Mondo per un solo piattello (sui seicento previsti dal circuito di Coppa del Mondo).

Tuttavia, la stagione agonistica 2016 mi ha regalato tanto e, dunque, sono contento e soddisfatto. Adesso ci aspetta un periodo di riposo e a gennaio o febbraio, se non a novembre, per motivi climatici, si ripartirà con la prima prova di Coppa del Mondo prevista ad Al Ain, Dubai (Emirati Arabi Uniti). Grazie a tutti per la vicinanza, espressami con continui sms, grazie alla Fitav e grazie alla Redazione per la collaborazione».

Commenti

wpDiscuz
Menu