sabato 20 aprile 2013 redazione@sora24.it

Domenica 21 aprile, i Commedianti del Cilindro porteranno la loro arte nel reparto di pediatria dell’ospedale “S.S. Trinità” di Sora.

Lo spettacolo, della durata di quaranta minuti, è il riadattamento drammaturgico di “Hansel e Gretel”, celebre fiaba dei fratelli Grimm. La rappresentazione curata da Piergiorgio Sperduti, si pone al centro di una intensa attività nel sociale a cui i Commedianti hanno deciso di dedicarsi da un po’ di tempo. Di fronte ai tagli sempre più consistenti al settore pubblico, i Commedianti non sono rimasti a guardare e, almeno per il loro territorio, hanno voluto fare qualcosa. Lo spettacolo di “Hansel e Gretel”, infatti, giunge a coronamento di un impegno durato un intero anno, che ha visto il gruppo istituire un contributo per le attività sociali dell’associazione e realizzare un calendario, le cui copie sono state messe a disposizione del pubblico, durante gli spettacoli della stagione invernale. Grazie a un contributo volontario delle persone che hanno assistito agli spettacoli e a cui è stato donato il calendario, sono stati raccolti dai Commedianti 1003,00 euro. Con tale ricavato è stato acquistato un saturimetro, secondo le indicazioni dei medici dell’ospedale “S.S. Trinità”, che sarà donato al reparto di pediatria in occasione della messa in scena di “Hansel e Gretel”.

Nel calendario prodotto, “TeatrAnno 2013”, si ritrovano le scene di alcune delle più famose opere teatrali (da Shakespeare a Plauto a De Filippo), tutte interpretate dagli attori della compagnia, immortalate  dagli scatti incisivi, morbidi o ironici, di Cristina Angrisano e Amedeo Ferrante. Sullo sfondo delle fotografie si stagliano i paesaggi della Valle di Comino e del Liri, gli interni tipici delle case della zona.

Quello di “Hansel e Gretel” è uno spettacolo creato ad hoc per un pubblico di bambini; si sviluppa, infatti, in senso interattivo: saranno loro i primi a intervenire, saranno loro i protagonisti della rappresentazione. La fiaba che narra le vicende dei poveri fratelli, assume, nella versione curata dai Commedianti del Cilindro, un andamento marcatamente umoristico, e appare liberata dalla vena drammatica presente nella versione dei fratelli Grimm e che fa da sfondo a tutte le loro fiabe. Tuttavia il messaggio morale, desunto dalla storia, non viene eluso. Alla messa in scena parteciperanno Carla Gemmiti, Laura De Ciantis, Davide Marcuccilli, Giulia D’ Ovidio, Federico Mantova, Giuseppe Jackson, Deborah Casinelli e Silvia Lucarelli, che ha curato anche costumi e realizzazioni grafiche. L’apparato dei tecnici e dei collaboratori di scena è costituito da Stefano Lamanna, Amedeo Ferrante, Marco Persichetti e Francesco Lombardozzi. Federico Mantova, regista dei Commedianti del Cilindro e vicepresidente dell’associazione omonima, ha affermato: “Ci tengo a ringraziare il Primario di pediatria, il dott. Marziale, che si è messo a disposizione della nostra associazione per la realizzazione di quest’opera benefica. Infatti I Commedianti del Cilindro non vogliono portare solo risate (e qualche lacrimuccia) sul palcoscenico, ma anche un sostegno concreto al sociale”.

Commenti

wpDiscuz
Menu