23 luglio 2013 redazione@sora24.it
LETTO 400 VOLTE

Ferrovia Avezzano-Sora-Roccasecca, cresce il popolo del web contro la chiusura: 826 “Mi Piace”!

La pagina Facebook “Salviamo la Ferrovia Avezzano Roccasecca” è sempre più apprezzata dal popolo della Rete. Ben 826 “Mi Piace”, ma soprattutto “524” ne parlano, testimoniano il grande consenso raccolto da una iniziativa tanto bella quanto trasversale e spontanea.

Un risveglio dell’orgoglio locale era quello che ci voleva in un momento così svuotato come quello attuale, a dir poco carente di valori politici e sociali. La Ferrovia Avezzano-Roccasecca, che passa per Sora, non è solo un pezzo della nostra storia bensì una struttura da difendere in ogni caso, anche se fosse utilizzata da una sola persona al giorno.

Del resto, se davvero si volesse tagliare la spesa pubblica, lo si potrebbe fare abolendo le province, che ci costano la bellezza di 11 miliardi all’anno, quasi tutti impiegati per la misteriosa voce “spese correnti”. Facendo due conti, si scopre che il denaro necessario per retribuire i 56mila dipendenti provinciali non arriverebbe a 3 miliardi di euro (il 27% della spesa totale) neanche se ognuno di essi guadanasse la bellezza di 4mila euro al mese. Le province si possono quindi eliminare senza perdere neanche un posto di lavoro, impiegando cioè i loro attuali dipendenti in altre istituzioni. Non solo: avanzerebbero anche i soldi per eliminare l’Imu e addirìttura evitare l’aumento dell’Iva.

Sono quindi le poltrone che vanno tagliate, non certo dipendenti e servizi pubblici, compresa la nostra Ferrovia, indipendentemente dall’utilizzo che ne fa la cittadinanza. Accogliamo pertanto con soddisfazione la notizia che parla di ben 40 partecipanti alla prima riunione del Comitato Interregionale per la Salvezza della Ferrovia Avezzano – Roccasecca, nonostante l’incontro fosse in programma di domenica. Ciò testimonia che siamo ancora vivi ed abbiamo voglia di lottare per difendere ciò che ci appartiene. Ora la politica faccia ben attenzione a non strumentalizzare la questione rischiando di rovinarla. Al contrario, si limiti ad agire nell’interesse di tutti. Avanti.

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu