5 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 766 VOLTE

Festa di Fido – 5°edizione “Trofeo Giuseppe Capobianco”

L’Associazione Cinofila dei Volsci nata nel 2004 per desiderio di amici con una passione in comune, e anche da una esigenza oggettiva di sviluppare, cultura cinofila in ogni suo settore. Per realizzare tutto questo abbiamo unito le nostre esperienze . I nostri soci sono semplici appassionati ed esperti allevatori e tutti coloro che desiderano contribuire ad una causa che affonda le sue radici nell’ambientalismo e si sviluppa nello specifico settore cinofilo. Non ci proponiamo solo di salvaguardare la salute e la cura dei nostri amici a quattro zampe ma anche di sviluppare una cultura che spazia dall’addestramento all’utilizzo dei cani in vari settori del lavoro, bellezza e utilità sociali.Imparando insieme a collaborare con i cani, fino alla giovane età, proponendo corsi nelle scuole ed exstrascolastici, porteremo avanti una società fondata sui valori quali il ripsetto e l’amore perché siamo convinti che sono queste le basi per un sociale proiettato verso obiettivi più alti. Le scorse edizioni della “festa di Fido” hanno riscosso un grande successo attirando molti partecipanti ed una inaspettata presenza di pubblico. Quest’anno e precisamente il 10 giugno presso il parco Valente di Sora ci sarà la 5° Edizione dell’esposizione amatoriale canina a cui potranno partecipare tutti i cani,meticci, di razza, con e senza pedigree. Ci Sarà all’interno della manifestazione il “BaBY contest” in cui i bambini verranno coinvolti con il loro cani nella esposizione vera e propria come espositori dove verà giudicato il rapporto instaurato tra cane e bambino.Le iscrizioni inizieranno alle 8.30 e termineranno alle 10.30, subito dopo inizieranno i giudizi. In segiuto pausa pranzo (ricordiamo che per ogni cane iscritto c’è un buono pasto in omaggio), ed infine alle 15.30 il gran finale con i primi classificati e quindi il “best in show”. Questa edizione sarà intitolata ad un amico dell’Associazione Cinofila dei Volsci ed amante dei cani Giuseppe Capobianco. Ricordiamo che l’Associazione stà realizzando il progetto del “Parco- canile”a breve organizzerà un convegno e sarà fiera di esporlo a tutti i Sindaci dei comini limitrofi per averne partecipazione nella realizzazzione. Il parco canile è una precisa scelta circa le caratteristiche strutturali e gestionali del futuro ricovero per cani e rappresenta una evidente inversione di tendenza.

Il canile non può essere più una desolata struttura in cemento, né un complesso in batteria ma un luogo i cui prati e alberi prevalgano sul costruito.

Il Parco canile e’ concepito per essere una struttura pienamente fruibile dalla cittadinanza di ogni età, un luogo in cui passare piacevoli momenti di relax.

Un parco canile “tipo” oltre alle strutture tipiche di un canile comprenderà:

– strutture destinate al pubblico con la funzione di collettore culturale per il parco: audiovisivi, libri, mostre, programmi di educazione scolastica alla natura e al rapporto con gli animali.

– parco giochi tematico per i bambini più piccoli

– la principale alberatura deve avere la relativa documentazione riportata su apposite targhette, percorsi “verdi”

– area per spettacoli di agilità, mostre canine

– area per educazione/ recupero cani aggressivi

– clinica veterinaria

– pensione/asilo (per cani)

– servizio funerario animali deceduti

– servizio di cremazioni animali

Commenti

wpDiscuz
Menu