14 novembre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 23.932 VOLTE

Gilberta Palleschi: oggi il compleanno più triste. Una donna: «Ho visto un furgone»

Ieri un'altra giornata, forse l'ultima, con massiccio dispiegamento di forze dell'ordine in zona San Martino. Nel frattempo inizia ad arrivare qualche testimonianza

Quello di ieri potrebbe essere stato l’ultimo giorno di ricerche massicce nella zona di San Martino a Broccostella, quella dove si presume sia scomparsa Gilberta Palleschi, docente sorana d’inglese di cui si sono perse le tracce sabato 1° novembre scorso. Le operazioni hanno visto impegnati più di cento uomini tra carabinieri, vigili del fuoco, corpo forestale, protezione civile ed unità cinofile. A dar loro manforte anche un elicottero dell’Arma. Il risultato, tuttavia, è stato quello dei giorni precedenti, ossia nulla di fatto. La differenza è che ora la zona di San Martino risulta setacciata palmo a palmo e si ha la certezza pressoché assoluta dell’assenza di ulteriori tracce riconducibili alla donna.

Nel frattempo spuntano nuove testimonianze, una delle quali riguarda la telefonata andata in onda durante la trasmissione “Chi l’ha Visto”, nella quale una donna ha affermato di aver visto un furgone intorno alle 11,30 del mattino del 1° novembre proprio nella zona di San Martino, la stessa setacciata palmo a palmo da inquirenti e reparti operativi. La testimonianza è ora al vaglio degli investigatori.

Da segnalare, inoltre, le rivelazioni di un paio di sensitivi, che hanno fornito all’avvocato Contucci, incaricato dalla famiglia Palleschi di interfacciarsi con in media che seguono la vicenda, una ricostruzione grafica dell’accaduto ed un numero di targa, e ulteriori immagini video del circuito chiuso di un centro commerciale di Sora, anche queste al vaglio degli inquirenti.

Complessivamente le testimonianze raccolte incoraggerebbero speranze di vedere ancora in vita la donna, che forse potrebbe essere stata portata via da qualcuno, magari dopo una colluttazione. Se lo augurano ovviamente i familiari ma anche tutti coloro che seguono la vicenda condividendo la loro angoscia. Proprio oggi, tra l’altro, Gilberta compie gli anni. Doveva essere un giorno di sorrisi e brindisi, invece è un altro giorno, l’ennesimo, di attesa.

Commenti

wpDiscuz
Menu