20 novembre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 62.917 VOLTE

Gilberta Palleschi: un testimone oggi dai Carabinieri di Sora. Ecco cosa ha visto dalla superstrada

Si è trattato di una testimonianza spontanea rilasciata oggi nella caserma dei militari dell'Arma di Sora. Piccolo passo avanti nelle indagini

Un uomo accompagnato dall’avv. Massimiliano Contucci, legale della famiglia Palleschi, si è recato oggi pomeriggio nella caserma dei Carabinieri di Sora per fornire agli inquirenti una testimonianza spontanea. L’uomo lavora a Sora ma vive in un paese del circondario e tutti i giorni percorre un tratto della superstrada Cassino-Sora per recarsi sul posto di lavoro.

Lo scorso 1° novembre, mentre si dirigeva verso casa, quindi in direzione Cassino, come confermatoci telefonicamente anche dall’avv. Contucci questa sera, l’uomo ha notato alla sua destra, volgendo lo sguardo verso la zona di San Martino, una persona minuta e bionda la cui descrizione corrisponderebbe a Gilberta Palleschi.

Alle spalle di questa persona, stando a quanto dichiarato dal testimone, c’erano tre uomini, uno dei quali molto robusto e qualche metro più avanti rispetto agli altri due. I tre indossavano dei maglioni scuri. Dietro di loro una quinta figura, anche questa minuta come la prima, forse un’altra donna. L’uomo ha precisato di non aver assistito ad alcuna aggressione, rapimento e quant’altro.

Prima di recarsi dai militari dell’Arma, il testimone, che desidera restare nell’aninomato, ha incontrato l’avv. Contucci nel suo studio, dove, superata qualche comprensibile titubanza, è stato convinto a testimoniare. Dopo quasi venti giorni di buio, si compie dunque un piccolo passo avanti nelle indagini sulla scomparsa della docente sorana.

Commenti

wpDiscuz
Menu