8 maggio 2017 redazione@sora24.it
LETTO 223 VOLTE

Gino e Ivan Giannetti tracciano il bilancio della prima stagione del Sora in Serie A

Con la serata di Gala di circa una settimana fa, si è chiusa la stagione agonistica della Biosì Indexa Sora, la prima in Superlega.

Grande soddisfazione in società per come sono andate le cose, sia dal punto di vista del coinvolgimento popolare che della risonanza di cui ha goduto il territorio. “Tra le maggiori soddisfazioni di questa stagione – ha spiegato Gino Giannetti (a sx nella foto di copertina) – c’è sicuramente la tifoseria. Il nostro pubblico è stato qualcosa di fenomenale. Abbiamo avuto il più alto indice di riempimento del palazzetto in Italia, considerando sia la Superlega che la Serie A1 femminile, ben il 95%. Abbiamo avuto 26.000 spettatori in una città dove ne vivono poco più di 25.000. Il peso specifico del nostro pubblico, quindi, è rilevante. E’ evidente quello che abbiamo fatto: siamo riusciti a far innamorare tutto il nostro interland, in quanto rappresentiamo un intero territorio e non solo la città di Sora. La SuperLega non esiste in Molise, Campania ed Abruzzo, ed ovviamente ad aiutarci ci sono le attrattive del Lazio.

Positivo anche il commento di Ivan Giannetti: “Da quando siamo arrivati in SuperLega – spiega – abbiamo cercato di valorizzare il nostro territorio quanto come aziende quanto come società sportiva. Penso che ora, in Italia, tutti sappiano che Sora c’è. Tutti, ovviamente, aspirano al meglio, ma penso che abbiamo lavorato bene per far capire chi fossimo veramente e cosa volessimo trasmettere».

L’obiettivo principale del sodalizio volsco, ora che è stato egregiamente rotto il ghiaccio con la massima categoria nazionale, è ovviamente rappresentato da una crescita del club graduale e pianificata al dettaglio, ovvero perfettamente in linea con il trend societario dell’ultimo decennio. Stando ai risultati conseguiti dal 2007/2008 a oggi, è ragionevole pensare che nel giro di un lustro l’Argos Volley Sora sorana potrebbe arrivare a competere alla pari nei play-off scudetto e magari conquistare un posto in Europa.

Commenti

wpDiscuz
Menu