venerdì 22 luglio 2016 redazione@sora24.it

Giorgio Lucarelli: 17° giorno di cicloviaggio in Nord America, ecco le nuove strepitose foto!

Nuovo aggiornamento del cicloviaggiatore sorano Giorgio Lucarelli dal Nord America, anche stavolta corredato da immagini mozzafiato. Nei prossimi giorni Lucarelli, che finora ha percorso oltre 2.200 km in bici (in pratica di immaginate di pedalare più o meno da Sora fino a Manchester), si dirigerà verso Labrador City, città canadese ai confini con il Quebec.

«Quarto aggiornamento… Diciassettesimo giorno di ciclo viaggio, percorsi 2201 km…Eccomi qua! Mi trovo a Baie Comeau, pedalando in direzione est, arrivando in questa cittadina costiera, ho terminato la prima parte del viaggio! Proprio così.. Da domani, cambia tutto. Da domani la mia direzione sarà di nuovo il Nord, tornerò a viaggiare nel Nord isolato del Quebec. La “porta” per “entrare” in Labrador! Come vi avevo accennato nel precedente aggiornamento, un’altra storia sta per iniziare, un altro territorio sta per essere attraversato e conosciuto. Domani abbandonerò definitivamente la strada 138, vera croce e delizia allo stesso tempo.

Pedalerò sulla strada numero 389. Mi separeranno circa 600 km di strada senza pavimentazione, nel bel mezzo di un ambiente solitario e selvaggio, prima di arrivare a Labrador City per percorrere l’altra “grande” road, la TransLabrador Highway e questa sarà un’altra grande emozione, perché non vi nascondo che tutto il mio ciclo viaggio ruota attorno a questa arteria stradale, anch’essa ancor più isolata della 389. Dalle notizie che ho in possesso è molto simile alla Dempster Highway (Territori del Nord Ovest) percorsa dal sottoscritto l’anno scorso, sempre in Canada.

Certo, devo dire che quando ho percorso la Dempster, avevo nelle gambe “solo” circa 500 km, ora la situazione è diversa, ho muscoli e tendini più rodati, sicuramente più stanchi, però ho una grandissima condizione fisica, che ho potuto riscontrare soprattutto in questi ultimi tre giorni. Tra pendenze max in salita anche del 19%, un fastidiosissimo vento contrario, pioggia battente in alcune ore della giornata e il dislivello di circa 4100 metri, ebbene devo ammettere che non ho nessunissimo problema fisico, recupero immediatamente e il giorno dopo sono sempre pronto a iniziare una nuova pedalata sempre con lo stesso entusiasmo.

Il lato negativo è sicuramente legato a internet, non ci sarà segnale per diversi giorni, almeno spero fino a Labrador City, essendo quest’ultima una cittadina di 10000 abitanti. Se così non fosse almeno per due settimane resterò in silenzio. Sta andando tutto secondo programma e continua il bel rapporto con i canadesi. L’altro ieri ero su un tratto di una ciclabile, mi sono fermato per scattare una foto, ripartendo non mi sono accorto che arrivava un ciclista. Immediatamente mi sono scusato più volte per l’accaduto, colpa tutta mia. La risposta del ragazzo sapete quale è stata? Vedendomi molto affranto, mi ha prima stretto la mano e poi abbracciato.

Oggi ero in cerca di un motel, mi sono fermato ad un Gas Station per chiedere informazioni. Il ragazzo mi ha detto di non andare nei motel perché troppo cari, allora ha fatto una ricerca veloce e ha trovato una camera con bagno ad un ottimo prezzo. Ho chiesto dove fosse e lui mi ha accompagnato fino alla casa dove poi io ho preso la camera! Dimenticavo di dirvi che il giovane era in servizio come benzinaio! Voglio ringraziarvi tutti per le belle parole che spendete per me. Sono molto felice che le foto sono di vostro gradimento, il merito non è mio, è la natura che combina simili spettacoli.

Io voglio solo rendervi partecipi di quello che sto vedendo e provando. È stato per me stupendo assistere a quel tramonto sul lago, vederlo dal vivo vi assicuro è stato uno spettacolo. Ad ogni momento i colori diventavano più vivaci e cambiavano all’istante. Mai ho assistito ad una cosa simile! Come amo fare in queste situazioni, mi sono seduto e guardato il film in un silenzio surreale. MERAVIGLIOSO! Nothing is better! Ora vado a riposare, voi invece tra poco vi sveglierete. Non lo so quando ci risentiremo, potrebbero trascorrere anche due settimane e più. Vi abbraccio e spero al piu presto….».

13697303_929452327182656_4423810490153049924_n 13729056_929452330515989_1818631822334807742_n 13729060_929452487182640_8729016690315496215_n 13754407_929452557182633_6997877245694000235_n 13754481_929452260515996_7411379604483341173_n 13769390_929452477182641_3545732232259721263_n 13770354_929452533849302_120574307926266953_n 13770461_929452423849313_3807123935009747034_n 13782194_929452233849332_1298745978085916198_n

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
scrivi un commento

Commenti

wpDiscuz
scarica la nostra App
Per ricevere le notizie sul tuo smartphone o tablet: clicca qui e scarica gratis l'App