24 aprile 2015 redazione@sora24.it
LETTO 2.516 VOLTE

Giovedì 30 aprile riapre la Madonna delle Grazie. Il programma della cerimonia

Un annuncio atteso da tutta la comunità sorana. Giovedì 30 Aprile, con inizio alle ore 18,30, nella chiesa di S. Restituta,  è  in programma la manifestazione  per l’inaugurazione ufficiale del Santuario della Madonna delle Grazie,  recuperato dopo i danni inflitti dal terremoto. L’appuntamento è tra quelli che in molti attendevano con grande trepidazione e sarà l’intera Città a prendervi parte. Tutti vorranno essere presenti  alla cerimonia di riconsegna della Chiesa della Madonna delle Grazie alla Parrocchia  di S. Restituta.

La ricollocazione della Statua, che è stata ospitata nella Chiesa di Santa Restituta per due anni, rappresenterà il momento centrale dell’evento. Ora, finalmente, l’Immagine di Maria torna a “Casa”, nella propria sede, lassù sulla collina che domina Sora e la Valle del Liri. Dal primo maggio, poi, riprenderanno anche le particolari funzioni del mese che sono state interrotte per due anni.   Il 30 aprile  è prevista la presenza di tante  autorità e fra queste il vescovo diocesano, mons. Gerardo Antonazzo, il prefetto, dott.ssa Emilia Zarrilli, il sindaco, dott. Ernesto Tersigni e dal Canada torneranno appositamente a Sora Tonino Porretta e Frank Cipollone, in rappresentanza del comitato d’oltreoceano, che tanto merito ha avuto nella raccolta di fondi.

La manifestazione sarà presentata da Tonino Bernardelli e  sarà aperta dai saluti di mons. Bruno Antonellis che intenderà esprimere tutta la sua gioia per vedere completata una operazione su cui all’inizio era difficile credere. Seguiranno  gli interventi del Sindaco e  del Prefetto. Quindi è prevista  una rendicontazione tecnico-amministrativa da parte di Alberto La Rocca, nella sua qualità di coordinatore dei lavori del comitato esecutivo. A conclusione  il vescovo, mons. Gerardo Antonazzo, porgerà il suo saluto  ed esporrà il proprio compiacimento.

Alle 20.30 partirà da piazza S. Restituta una fiaccolata che si dirigerà verso il Santuario con la Statua della Madonna. Nei maggiori esercizi della Città  è stata già esposta la locandina, che annuncia la manifestazione, e che è stata elaborata dal maestro d’arte, Gabriele Pescosolido e prodotta dalla Tipografia Pasquarelli che, gratuitamente, hanno messo a disposizione la loro professionalità. “…’sta Mamma nostra, p’ogne pena, de Grazie ne fa tante e a mane chiéna…”: nella locandina questa frase é riportata con evidenza  ed è stata ripresa  dalla poesia di Riccardo Gulia, scritta dall’indimenticabile “penna ‘e Sora”, in occasione del mese di maggio del 1976. Ancora un “grazie” particolare bisogna esprimerlo a tutti coloro che si stanno facendo carico, anche in questi giorni, oltre che nelle ultime  domeniche di aprile, delle pulizie generali post-cantiere della Chiesa e dei locali annessi.

È stato confermato che  l’evento sarà ripreso dalle telecamere di “Rai International” per un servizio che andrà in onda in tutto il mondo: New York, Sydney, Buenos Aires, Caracas, Toronto, Europa e che farà la gioia degli emigrati di questo nostro  territorio che lavorano  all’estero. Un’altra occasione per portare Sora nelle case di tutto il mondo ed un altro gesto di amore e di riconoscenza per i tanti fedeli che potranno continuare a vedere la caratteristica chiesetta della Madonna delle Grazie, anche con l’occhio delle telecamere.

Commenti

wpDiscuz
Menu