19 ottobre 2015 redazione@sora24.it
LETTO 1.212 VOLTE

Goldrake

«Non capisco perché tanti fan se la siano presa per questa canzone. Io sono un irriducibile goldrakkiano, ma trovo che questo pezzo sia bellissimo e che rappresenti il giusto tributo ad un’epoca e ad un sogno di eroismo autentico deluso dalle odierne “deviazioni mediatiche”.

Noi imparammo da Goldrake una grande lezione: “un’eroe prima di essere forte deve essere giusto”. Le lotte tra i nostri soldatini presero coscienza di questo asserto, noi diventammo meno crudeli e iniziammo a pensare in modo diverso. E’ un peccato che in pochi siano riusciti a trasmettere a figli e nipoti quella grande lezione. Oggi l’eroe è visto in modo distopico. Eroico è chi detiene, usa e gestisce onnipotentemente il potere. Goldrake era anzitutto un samurai. La via del bushido non era né di destra né di sinistra. Era una via retta che imponeva al forte di soccorrere il debole…»

ANIMENOKAZE

Commenti

wpDiscuz
Menu