1 aprile 2015 redazione@sora24.it
LETTO 798 VOLTE

I risultati ottenuti dal Movimento 5 Stelle di Sora nella “lotta” per l’Ospedale SS. Trinità

Da oltre un anno gli attivisti del Meetup “Amici del MoVimento 5 Stelle Sora” stanno difendendo, con varie iniziative, la sanità e l’ospedale “Ss. Trinità”. Le proposte finora avanzate, con fermezza e forte senso critico, ma sempre nel rispetto del ruolo istituzionale, sembra stiano avendo riscontro da parte della dirigenza dell’A.S.L. Nei mesi scorsi era stato chiesto (clicca qui) di assegnare del personale medico al Reparto di Pediatria e da inizio marzo è arrivata, seppur con contratto a termine, una pediatra.

Recentemente, alla luce delle deroghe concesse dalla Regione ad altre Aziende Sanitarie, e dei problemi che affliggono il Reparto di Cardiologia, gli attivisti hanno esortato l’A.S.L. di Frosinone (clicca qui) al fine di adoperarsi fattivamente per chiedere ed ottenere l’assunzione in deroga di due medici cardiologi per l’ospedale. Ebbene pochi giorni fa, con una nota (clicca qui) a firma del Direttore Generale, è stato fatto presente che era stata richiesta l’autorizzazione per l’assunzione a tempo determinato di personale medico, compresi due cardiologi per il P.O. di Sora, utilizzando i fondi equivalenti a quelli destinati alle prestazioni aggiuntive.

Pur trattandosi di piccoli segnali positivi che, si spera. possano concretizzarsi in un futuro immediato, gli attivisti non si fanno illusioni e continueranno a tenere alta l’attenzione sulle vicende legate alla sanità. Infatti, restano fortemente critici a seguito all’approvazione dell’Atto Aziendale, che da un lato sembra recepire, si vedrà in che termini concreti, la richiesta di valorizzazione del Polo Oncologico del “Ss. Trinità” avanzata dal Comitato Civico Art. 32 tramite il Coordinamento Provinciale Sanità (clicca qui), mentre dall’altro lato taglia 10 posti letto di Day Hospital (quanto mai necessari in un Polo Oncologico).

Non si dimentichi che, in un recente passato, le scelte compiute dall’A.S.L. hanno penalizzato gli screening mammografici. Infine, nell’Atto non si valorizza la vocazione territoriale dell’ospedale sorano, così come non si prevede una Neonatologia nonostante a Sora nascano tanti bambini quanti quelli degli ospedali di Cassino ed Alatri messi insieme: non sembra una scelta manageriale brillante! Si esprime, comunque, una cauta soddisfazione per i risultati sopra descritti considerando che gli attivisti di Sora non hanno nessun rappresentante in seno al Consiglio Comunale.

Nel frattempo, si deve, purtroppo, constatare che la Commissione Speciale Sanità del Comune non si riunisce dal mese di marzo 2014, e che molte forze politiche sorane, forse impegnate a prepararsi alle elezioni del prossimo anno, non riescono a trovare il tempo per affrontare i problemi che oggi affliggono l’ospedale di Sora e la sanità. Anche alla seconda audizione del Direttore generale dell’A.S.L., in Commissione Sanità Regionale, di ieri martedì 31 Marzo, gli unici sorani presenti erano le delegazioni degli attivisti “Amici del MoVimento 5 Stelle Sora” e del Comitato Civico Art. 32. Quelli che amministrano o vorrebbero amministrare Sora candidandosi a Sindaco il prossimo anno dov’erano?

La Portavoce del Meetup
“Amici del MoVimento 5 Stelle Sora”
Valeria Di Folco

Commenti

wpDiscuz
Menu