6 ottobre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 1.259 VOLTE

I Volsci “battezzano” il nuovissimo campo del “Panico”: Sora supera Anzio 24-0

Un grande inizio, per una squadra che ritrova la sua casa, riarredata con un magnifico tappeto sintetico di ultima generazione. Se nei tempi passati questa formazione di giovani del luogo era stata costretta a girovagare tra vari paesi della Val Comino e della Marsica, in cerca di identità, finalmente ieri tutti i pezzi del puzzle si sono magicamente ricomposti: Campo, Maglia, Stemma, Colori, Testa: si giocava a Sora, si giocava per Sora, si porta in alto il nome di Sora.

Aria frizzante, sole benevolo e un pubblico delle migliori occasioni. In campo le due squadre hanno iniziato subito a testarsi con vari attacchi su entrambe i fronti. Gli avversari della Neroniana sembravano apparentemente giovani e veloci sui 3/4 invece si sono rivelati ben presto particolarmente compatti in mischia.

Ma sono i padroni di casa a sbloccare il risultato con D’angelo che sguscia nella difesa avversaria, marca la prima meta sul nuovo manto erboso portando il risultato sul 5 a 0. Timida la risposta degli ospiti che indovinano diverse touche e varie giocate, ma i metri conquistati non bastavano per poter essere una minaccia. Sempre dal gruppo dei veloci, è Tereziu che in velocità trova il varco giusto e regala 5 punti al Sora, D’angelo sulla piazzola stavolta più preciso conclude la fase con un buon calcio di trasformazione. Si chiude il primo tempo sul 12 a 0 per il Sora Rugby.

Pur dominando per risultato il Sora soffre in mischia, il coach Santucci non esita a far entrare qualche rinforzo, le dinamiche migliorano e questa scelta tecnica sembra aver dato quella marcia in più per staccare gli avversari. Nel secondo tempo infatti da varie azioni di mischia è il sorano doc Aurelio Tedeschi che segna la terza meta della partita, con evidente emozione negli occhi e nel cuore, infliggendo un duro colpo alle speranze della Neroniana. Sora 17 Anzio 0.

La mischia bianconera ora va, riesce a spingere e vince spesso nell’introduzione di palla in mischia chiusa, gli avversari si spengono un po’ e permettono la meta del bonus ad opera di Pasqualino D’angelo, che conferma una gran prestazione personale. Vallucci trasforma e sul 24 a 0 si va a centrocampo per il saluto finale e il corridoio.

<> afferma Alberto Santucci il tecnico del Sora, <>

Risultato finale
Volsci Rugby Sora 24 Neroniana Rugby Club 0

Formazione:

D’Angelo, Belfiore, Bartolomeo, Rossi, Tereziu, Vallucci, Mercuri (Venditti), Mattei, Cesarini(Sardellitti), Taglione (Sarracini), Tedeschi, Rosa (Mele), Santoro, Vitale, Cordazzu.

Marcature:
D’angelo 2 mete+ 1 trasf.; Tereziu 1 meta; Tedeschi 1 meta; Vallucci 1 trasf.

Commenti

wpDiscuz
Menu