domenica 31 luglio 2016 redazione@ciociaria24.net

Il lottatore sorano Vito Rea è il nuovo Campione del Mondo dei Pesi Massimi VPW!

Il lottatore sorano Vito Rea si è laureato campione del mondo dei Pesi Massimi VPW. Di seguito l’articolo pubblicato dal sito americano TNAsylum.com – “The New Bruno”: clicca qui.

«Sabato 25 giugno, Vito Rea, lottatore Italiano di Pro-Wrestling ha conquistato la vittoria per schienamento contro l’icona mondiale del combattimento Dan “The Beast” Severn, divenendo così Campione Mondiale dei Pesi Massimi VPW. L’evento intitolato “Venomous” e realizzato dalla compagnia di Pro-Wrestling statunitense VPW si è svolto nella città di Modesto, località a nord della California. Nella card dello show erano presenti i migliori lottatori dei circuiti indipendenti, incluso ex National Wrestling Alliance (NWA) e World Wrestling Entertainment (WWE). Il Main Event della serata per il Titolo Mondiale dei Pesi Massimi VPW ha visto finalmente i due atleti protagonisti sul ring dopo una lunga attesa durata circa 4 mesi, periodo nel quale sono iniziate le trattative della VPW per stipulare il contratto tra i due contendenti al titolo.

L’atleta sorano, da diversi anni protagonista delle scene di lotta intrattenimento negli Stati Uniti e da tempo noto per via dei record importanti nell’ambito delle Arti Marziali e negli sport di combattimento, ha un bagaglio tecnico solido che lo differenzia dalla maggior parte degli atleti che oggi lavorano nel mondo del Pro-Wrestling. Medaglia D’Oro Mondiale FILA di MMA Pankration (antichissima arte di combattimento greca, divenuta Olimpica per oltre 1041 anni e resa popolare al grande pubblico Romano dalle sfide dei Gladiatori del Colosseo), 7 volte Campione Italiano della medesima disciplina, un background ricco di traguardi sportivi in sport come Sambo (lotta russa), Grappling (lotta sottomissione), Catch Wrestling (di cui lo stile “vecchia scuola” è particolarmente evidenziato nei suoi match) e Brazilian Jiu-Jitsu.

Vito Rea è stato anche il primo atleta di Pankration a transitare nel mondo del Pro-Wrestling (Sport Intrattenimento), continuando allo stesso tempo a gareggiare in vari circuiti dello sport amatoriale. Il suo approccio nel Pro-Wrestling avviene già nel lontano 2003, ma in quegli anni le opportunità di perseguire gli allenamenti in Italia erano scarse poiché non vi erano le condizioni logistiche ed ambienti professionali adatti. Nel frattempo però il suo medagliere sportivo cresce sempre di più negli sport di combattimento stabilendo traguardi notevoli e record sportivi. Encomiato allo sport dagli Enti di Promozione Sportivi Nazionali; dalla città di Sora e dalla Provincia di Frosinone per “Benemeriti Sportivi di Livello Nazionale ed Internazionale”, è stato il fondatore della prima Accademia di MMA nella Provincia di Frosinone nel 2007, la palestra Galaktik MMA Sora.

Da qui le promotion Italiane di Pro-Wrestling dimostrano un grande interesse nel reclutarlo nei proprio eventi, fino a divenire un vero e proprio protagonista dello show business, con live tour ed eventi televisivi. Nel 2012 Sylvano “Iron Man”, un Road Agent che lavora per le compagnie di Pro-Wrestling in Inghilterra, vede un grande potenziale in Vito Rea ed inizia a curare il suo booking per show di livello superiore. Vito si trasferisce così negli Stati Uniti con sua moglie Brisida e la loro cagnolina Pallina, dove inizia a lavorare nei circuiti indipendenti e tramite i quali avrà la sua grande escalation lottando in vari stati del paese; definito da TNAsylum.com (sito ufficiale della TNA Wrestling) “The New Bruno” (titolo che si riferisce a Vito Rea come il “nuovo Bruno Sammartino”); ha presenziato in WWE come Extra Talent per gli show di “Raw” e “Smackdown!” sino a divenire Campione Mondiale dei Pesi Massimi vincendo contro una vera e propria leggenda del combattimento.

Il suo avversario nel match per il titolo, Dan “The Beast” Severn (nickname “The Beast” attribuitogli da uno dei primissimi commentatori dell’UFC, Jim Brown) è l’unico atleta ad aver conquistato il Titolo di Campione indiscusso dell’UFC, eletto Hall Of Famer dall’organizzazione mondiale delle MMA e dall’Ultimate Fighting Championship; 2 volte Campione Mondiale dei Pesi Massimi National Wrestling Alliance (di cui ancora ne detiene il titolo), encomiato “Lou Thesz Award” alla carriera ed ex World Wrestling Entertainment. Un atleta che ha una storia incredibile alle spalle, dalle Olimpiadi di Lotta Libera, alla didattica di allenamento rivoluzionaria adottata all’interno dei team di Lotta nelle scuole e nei college Americani, poiché da lui stesso brevettata ed approvata secondo il sistema di settore nazionale (Dan Severn è anche un docente universitario); dal mondo del Pro-Wrestling al combattimento estremo, come gli esordi dei primi tornei UFC nei quali non vi erano esclusioni di colpi e tutto era lecito pur di vincere (“No Holds Barred”). Un match attesissimo e di grande notorietà che ha visto l’atleta sorano piazzarsi ancora una volta in cima al mondo.

E’ dai tempi di Bruno Sammartino, lottatore Italiano e Storico Campione della World Wide Wrestling Federation (WWWF), che l’Italia non aveva più un Campione Mondiale dei Pesi Massimi negli Stati Uniti (World Heavyweight Championship). Il Main Event è stato molto combattuto ed i due atleti hanno dato sfoggio di grande caratura tecnica nelle manovre di lotta, con proiezioni spettacolari e tentativi di sottomissione. Nel finale del match Rea schiena Severn proiettandolo con un Belly-To-Back Suplex, un trademark di Severn per eccellenza e che egli stesso utilizza in modo ricorrente sia nei suoi match di Pro-Wrestling che di MMA. Il conto di tre è decisivo. Vito Rea si pregia così di un nuovo record mondiale, riconosciuto non solo per l’importanza che il titolo ricopre, bensì la sua vittoria contro una vera e propria legenda mondiale del combattimento. L’evento è stato trasmesso e sponsorizzato dalla rete televisiva MYTV26».

13866591_10206980065157031_1037062656_n 13866881_10206980064837023_39365965_n 13872403_10206980064917025_636196873_n 13874797_10206980064877024_1722489578_n 13874806_10206980065237033_510452769_n 13900843_10206980064717020_1062380043_n

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI a Sora
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA