15 luglio 2014 redazione@sora24.it
LETTO 891 VOLTE

Il Movimento CI SIAMO sull’affidamento della gestione del complesso Panico

«Quando abbiamo letto la delibera del. 209 del 30/6/14 sull’affidamento della gestione del complesso Panico la prima cosa che abbiamo pensato è: chissà cosa gli frulla in testa al Sindaco Tersigni? Il nostro Campione ha un rapporto particolare con Bandi, Concorsi, Affidamenti, Gestioni, Convenzioni, e senza tanto girarci intorno risulta il contrario di quello che pensiamo noi di Ci Siamo che siamo per “uguale opportunità x tutti” per cui ognuno ne deduca quello che vuole.

Prendiamo l’ultimo Bando: ci doveva essere una gestione di un parco, il Valente, ma in pratica il risultato è che hanno sperimentato come mettere in pratica il caos che hanno nelle loro teste da amministratori e ad oggi NESSUNO sa come sarà gestito malgrado sia passato un anno e mezzo da quando Mosticone Alessandro, quello “suonato” appena consigliere da Tersigni, abbia vinto la gara… Quindi ora sappiamo che peggio non si può fare, forse, ma solo forse, perché rimane sempre l’incognita Andrea Petricca, purtroppo per noi anche assessore allo sport. E ci accorgiamo subito del suo tocco quando alla prima pagina chiarisce una CONCESSIONE CHE NON ESISTE sull’utilizzo del campo di basket da parte della Polisportiva Giovanni Paolo II che fa capo a un tizio chiamato Lazzarino sparito nel nulla…: solo Petricca è capace di inventarsi quello che gli fa comodo.10502206_255249381337693_6378726022095872490_n

10537755_255249464671018_3062521990776973238_n

 

Tornando all’affidamento abbiamo riscontrato una serie di incombenze da parte di chi lo prenderà in gestione che ci fanno pensare che sarà difficile trovare un signor X con problemi di testa che sfiderà la sorte di una gestione alquanto onerosa ed economicamente poco produttiva. L’utile previsto dal Comune di Sora tra costi passivi (178.000 euro) ed entrate attive (187.220 euro) e quantificato in 8.420 euro scoraggerebbero persino il più cretino degli investitori. Chi si esporrebbe a un tale investimento per avere un “IPOTETICO” 4,5% di ricavo? Mah… Solo ipotetico, perché le entrate stimate dal “simpatico” Petricca sono a nostro dire MOLTO ottimiste, come per esempio i proventi dal tennis per 3.000 euro quando le condizioni dei 4 campi prevedono il rifacimento che sarà a TOTALE carico del signor X… Come per esempio i proventi dal fitto ordinario, ma solo per il campo da rugby-calcio perché per quello di basket chissà perché il sig. Bifera, CHE NON HA CONVENZIONE CON NESSUNO E OCCUPA ABUSIVAMENTE LA STRUTTURA CON INTROITI DA ATTIVITA’ FUORI DAL BASKET, è escluso da qualsiasi onere. Mah… I ragazzi che volessero usufruire del campo di calcio e rugby dovrebbero tassarsi ogni volta di 160 o 180 (in notturna) euro all’ora, quando invece formando una piccola società sportiva si garantirebbero una intera settimana di allenamenti + partitella domenicale al costo di 166 euro al mese (totale 2.000 euro), quindi mettendo a rischio quell’introito di 138.720 euro annuali previsto dalla “volpe” allo sport, per 816 (ottocentosedici ) fitti del campo. Mah… Non dimentichiamo che il signor X dovrà pagare oltre i 5.000 e passa euro al Comune di Sora per l’affitto, anche le retribuzioni a 3 guardiani (2400 al mese x 3= 86.400/anno) e un responsabile del complesso (2.500 euro al mese=32.400/anno), + servizi di pulizia (32.400 euro all’anno) e oltre 30.000 euro l’anno per manutenzione ordinaria e materiali di consumo. Mah… Il campo in sintetico merita discorso a parte , perché richiede uno sforzo economico per il mantenimento, che nei primi 2 anni sarà a carico del Comune di Sora (e forse la cosa non è a caso come vedremo dopo…) e richiederà l’uso di mezzi di trasporto specifici + un piccolo trattore leggero gommato (assolutamente non chiodato) per rimuovere neve e ghiaccio pericolosi per il manto in sintetico. Quindi altri costi… Mah… Nel prospetto dei costi e degli utili non figura neanche la spesa per le assicurazioni, obbligatorie, in tutto 3 con la prima per un milione di euro (verso terzi), la seconda per 2 milioni (per sinistri) e la terza per 50.000 contro il furto… Quindi altri costi… Mah… In definitiva, non riusciamo ad intravedere un “grande” guadagno per il signor X, stando così le cose, e malgrado qualche sponsor pubblicitario salta all’occhio che non si potrà utilizzare la struttura per spettacoli e concerti che ovviamente porterebbero VERI introiti.

E allora cosa potrebbe succedere? Che forse non ci sarà nessun signor X, come con il parco San Domenico e il Parco Valente rimasti poi pesi e porcherie per il Comune di Sora, mentre ci potrebbe stare nella mente del Sindaco Tersigni un signor Y (magari il solito Cirelli?…) che MOMENTANEAMENTE gestirebbe il complesso a spese del Comune di Sora (e qui rientrerebbero i 2 anni di assistenza del sintetico) confermando che CERTI bandi sono fatti ad hoc… Mah… Mah… Mah…

Rimane solo un quesito, nel Capitolo di Affidamento non si parla degli atleti occasionali, quelli che come noi si vanno a fare qualche giro di campo per smaltire la panzetta: come saranno trattati? Siamo alle solite, della gente comune non interessa un fico secco, e al “campione sorano” non ci passa manco per la “capa”, preso come è a darsi da fare per gli amici che gli hanno fatto campagna elettorale… Mah…»

Press Release del Movimento Ci Siamo
a cura di Roberto Iacovissi speaker di Ci Siamo

Commenti

wpDiscuz
Menu