mercoledì 15 luglio 2015 redazione@ciociaria24.net

Il Sindaco di Sora spiega ai cittadini perché non ha partecipato alla manifestazione in piazza sulla Sanità

Sindaci sotto accusa per l’assenza in piazza S. Restituta durante la conferenza stampa / dibattito di ieri sulla sanità ed in particolare sulla salvaguardia dell’ospedale SS. Trinità, organizzata a margine del presidio dell’Associazione Dipendenti Ospedalieri. Di seguito le dichiarazioni del sindaco di Sora, Ernesto Tersigni, in merito alla sua mancata partecipazione alla manifestazione in questione.

«L’impegno del Dott. Vinciguerra e dell’associazione che presiede (Ado ndr) in difesa dell’Ospedale SS. Trinità, è sacrosanto. Ma al tempo stesso sono sacrosante le mie scelte da sindaco. Non ho partecipato volontariamente alla conferenza stampa in piazza perché, proprio per il bene dei cittadini, ho deciso di cambiare registro mettendo da parte le proteste per far spazio alla politica, esattamente quella politica che anche ieri è stata più volte invocata a S. Restituta.

L’anno scorso ci ho sbattuto il muso (testuale ndr) e non intendo commettere gli stessi errori, ossia attuare un’improduttiva strategia di rottura totale con l’Azienda e con la Regione Lazio. Preferisco, al contrario, ricordare costantemente e direttamente alle autorità competenti le nostre criticità, al fine di risolverle seduta stante. Non garantisco miracoli, quelli sono impossibili, soprattutto di questi tempi: al contrario garantisco impegno ed attenzione costante per conservare le risorse di un ospedale che serve 27 Comuni. Quanto alle assunzioni, i cittadini devono sapere che il Lazio, per quel che riguarda la sanità, sta per uscire dal commissariamento e che presto in Regione inizieranno programmare il rafforzamento degli organici delle varie Aziende con nuovi medici e sanitari. In quella sede, sarò chiamato ad assicurare all’ospedale SS.Trinità le risorse di cui ha bisogno.

Tornando ai fatti degli ultimi giorni, per quel che riguarda i reparti di Ostetricia, Ginecologia, Pediatria e Cardiologia sono stato rassicurato più volte dalla Manager, Prof.ssa Mastrobuono, e dal Direttore Sanitario della Asl di Frosinone, Dott. Testa, sul fatto che a Sora non verrà chiuso nulla, ma soprattutto arriveranno dei rinforzi. La scorsa settimana mi è stato riferito che il punto nascite dell’ospedale SS. Trinità è uno dei più produttivi ed efficienti della provincia e secondo l’Asl non è in discussione. Io ne ho preso atto ed ho “girato” la comunicazione alla cittadinanza. Se non sarà così mi assumerò la responsabilità di eventuali errori di valutazione o di fiducia concessa in eccesso e saranno i cittadini a giudicarmi».

 

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA