11 luglio 2013 redazione@sora24.it
LETTO 592 VOLTE

Il sito web istituzionale del Comune di Sora non deve essere di parte

Prima di scrivere abbiamo svolto, anche se non era necessario farlo (data l’evidenza della questione), un’approfondita ricerca sul web. Dai risultati è emerso che nessun sito istituzionale, tra quelli che abbiamo spulciato, è solito pubblicare dichiarazioni politiche del primo cittadino e/o della maggioranza che lo sostiene.

I motivi dell’asserto sono scontati e risiedono nell’assoluta imparzialità che uno strumento del genere è chiamato ad esercitare, per rispetto nei confronti di tutti i cittadini. Del resto è risaputo che le tasse per il mantenimento delle istituzioni locali vengono versate da tutti i cittadini: da coloro che non hanno votato, da coloro che hanno votato Tersigni, da coloro che hanno scelto Di Stefano, De Donatis oppure tutti gli altri candidati, nonché dagli stessi membri dell’assise civica e della giunta.

Veniamo al dunque. Proprio l’altro giorno (con un ritardo esagerato del quale ci scusiamo) abbiamo notato che all’interno del sito del Comune di Sora è stato pubblicato (in data 12/06/13) un resoconto dell’attività amministrativa del Governo Tersigni dal giorno del suo insediamento ad oggi, redatto secondo il punto di vista della maggioranza (clicca qui per leggerlo). Fin qui nulla di strano, perché tutti i Comuni d’Italia comunicano ai cittadini il loro operato attraverso il portale istituzionale.

La nota stonata è rappresentata dalle dichiarazioni iniziali del primo cittadino, di stampo chiaramente politico, perché rivolte all’opposizione e quindi inopportune sullo strumento web della cittadinanza. La replica a critiche e quant’altro, difatti, dovrebbe essere pubblicata solo sui giornali, non certo sul sito ufficiale di un Ente Pubblico.

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu