martedì 28 gennaio 2014 redazione@sora24.it

Il tombino pericoloso in via Camangi è un problema che dura da tre mesi

Riceviamo e pubblichiamo il seguente commento di un abitante del quartire.

“Buongiorno in merito all’indicazione del lettore riguardante il tombino in via Ludovico Camangi (ndr clicca qui per leggere la segnalazione), da abitante della zona, vorrei segnalare quanto segue. Più volte, insieme ad altri abitanti della zona, abbiamo segnalato il pericolo derivante dallo stato di quel tombino. Come prima cosa abbiamo contattato il Comune, nello specifico il corpo di polizia municipale, il quale ci ha comunicato che probabilmente era compito di Acea risolvere il problema. Ci siamo rivolti così ad Acea, che ha effettuato un primo sopralluogo, segnalandoci che non era un tombino di loro competenza. Siamo tornati così al Comune segnalando di nuovo la questione poiché la situazione, con l’inverno che si faceva più insistente e quindi con le piogge che aumentavano e diminuivano la visibilità, peggiorava costantemente. Il Comune ci ha comunicato che quella risulta ancora essere “area di cantiere” e che quindi il problema lo dovrebbe risolvere la ditta che deve terminare i lavori di urbanizzazione sulla strada che collega via L. Camangi con Via Sura, la quale è stata sollecitata a terminare i lavori con lettera raccomandata del Comune nei giorni successivi alla nostra segnalazione. Precisiamo che non parliamo della ditta che sta eseguendo gli attuali lavori lungo la strada, ma di una ditta di costruzioni che ha “terminato” gli appartamenti su quella strada circa 3 anni fa.

Questo è quanto accaduto da tre mesi a questa parte e da abitanti del quartiere ci auguriamo che la questione sia risolta in fretta, per la sicurezza di tutti i cittadini, per quelli che non sono della zona e che quindi non conoscono il pericolo, ma anche per quelli che che pur sapendo non prestano attenzione al problema, ed effettuano manovre pericolose. Cogliamo l’occasione, credo a nome di tutti gli abitanti della zona, per segnalare alle istituzioni che lungo via Camangi si sono formate a causa della pioggia dei giorni scorsi buche che, in quanto a profondità e pericolosità, non hanno niente da invidiare al tombino in questione”.

Commenti

wpDiscuz
Menu