6 dicembre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 663 VOLTE

Incontro molto proficuo con le Istituzioni del Comune di Sora per i ragazzi di Fuoriposto e Associazione proviamoci un po’

Si è tenuto ieri mattina presso la sede del Comune di Sora, un incontro tra il collettivo Fuoriposto e Associazione proviamoci un po’ con i rappresentanti delle Istituzioni del Comune: il Sindaco Ernesto Tersigni, il consigliere comunale Valter Tersigni ed Eugenia Tersigni dell’Ufficio Tecnico.

Queste le dichiarazioni del collettivo Fuoriposto e Associazione Proviamoci Un Po’: «L’incontro è stato molto proficuo poiché sono stati vari i temi affrontati nella discussione. Iniziando con il progetto “Parchi per tutti”, che ha lo scopo di costruire entro giugno 2015 delle giostrine nel Parco Santa Chiara accessibili anche a bambini con disabilità. La nostra richiesta è stata quella di ottenere, oltre al patrocinio per gli eventi a sostegno del progetto, anche un contributo più notevole per quanto concerne la riqualificazione del Parco. Infatti, dopo aver illustrato planimetria e progetto delle giostre inclusive, il Comune di Sora ha dato completa disponibilità nel voler collaborare al progetto, richiedendo l’installazione di nuove giostre all’interno del Parco Santa Chiara in modo da farlo tornare a splendere com’era una volta, poiché alcune giostrine presenti nel Parco risultano obsolete e insicure. Inoltre, il Comune si è reso disponibile per trovare una parte di finanziamenti al progetto.

In merito alla sicurezza di Parco Santa Chiara e Parco Valente abbiamo di nuovo sollevato il problema dei rami pericolosi, che troppo spesso cadono a rischio di far male a qualcuno, e inoltre abbiamo rimarcato come sia necessario un intervento tempestivo per l’illuminazione dell’ex Campo Boario. L’ing. Eugenia Tersigni ci ha prontamente risposto che alcuni dei lavori per ripristinare l’impianto sono già partiti e di fatto verranno completati quanto prima, in modo da avere nuovamente il Parco Valente illuminato e quindi più sicuro, anche di sera e la notte. Sempre in merito alla sicurezza e gestione degli spazi pubblici, l’amministrazione ci ha comunicato della presenza di importanti novità nell’ambito della cura dei beni urbani in rapporto con i cittadini.

Nel nostro ultimo incontro tenutosi ad Agosto 2014, collettivo Fuoriposto e amministrazione Tersigni hanno concordato delle procedure da effettuare in merito al Centro Storico di Sora, nello specifico via Pianello. Abbiamo finalmente notato con grande piacere come i primi passi verso la riqualificazione del Centro Storico siano stati fatti, come promesso dall’amministrazione stessa, attraverso la pubblicazione di un’ordinanza di chiusura delle case di Via Pianello in pericolo.

Nell’incontro di oggi abbiamo voluto avere la garanzia che i posti da noi segnalati nei nostri articoli vengano riqualificati completamente attraverso una pulizia straordinaria e con il ripristino del servizio di pulizia settimanale, cercando anche di sensibilizzare i cittadini ed i più giovani davanti a problemi come quello del rispetto dell’ambiente. Abbiamo tra l’altro, raccolto le varie lamentele dei residenti della zona per chiedere che vengano effettuati maggiori accertamenti riguardo alcune case che ancora risultano aperte, insicure e pericolanti.

Che dire, un incontro abbastanza proficuo in cui al centro del dibattito vi è stata la nostra città e i problemi che essa ed i cittadini affrontano quotidianamente. In un periodo in cui la “politica” vive una grande crisi, confronti come quello di oggi sono molto costruttivi per il miglioramento delle condizioni della città di Sora, confronti seri e pratici su problematiche reali.

Ci rivolgiamo ai cittadini invitando loro ad essere sempre più partecipi in quelli che sono i processi che coinvolgono la città, perché Fuoriposto come l’associazione Proviamoci Un Po’ sono realtà composte da cittadini che stanno riuscendo, anche se in piccoli passi, a risolvere alcune questioni molto importanti sul territorio in maniera completamente volontaria, per il bene collettivo e per una società migliore! A differenza di quei tanti, troppi, che predicano così tanto il bene comune e il cambiamento, ma di fatto si limitano solo a chiacchierare su social network e mass-media mettendo in scena ridicoli spettacoli con i soldi dei contribuenti. L’incontro di oggi, come quello dello scorso Agosto e degli altri che verranno, è il risultato di come, davanti alle proposte e alla voglia di fare, il confronto, rappresenti un passo fondamentale per il presente ed il futuro della città!»

Commenti

wpDiscuz
Menu