9 aprile 2015 redazione@sora24.it
LETTO 8.134 VOLTE

Mentre risolviamo “l’importantissimo caso Iula”, ecco cosa accade in Ospedale a Sora

In questi giorni si parla molto del “grande problema politico” di Sora, ovvero… la decadenza del Presidente del Consiglio Comunale Giacomo Iula. Per carità, sicuramente la partita che stanno giocando in Municipio è importante per il percorso politico che condurrà la città alle prossime elezioni comunali. Sta di fatto però, passatemi la frase un po’ irriverente, che “ar popolo nun gliene po’ fregà de meno”, perché a nessun sorano cambia la vita se Iula decade o resta al suo posto.

Al contrario, “ar popolo je ne frega eccome” dei problemi che la quotidianità di questa città ripropone sistematicamente, senza che nessun politico riesca mai a risolverli. Uno di questi, come al solito, è quello riguardante il pronto soccorso dell’ospedale SS. Trinità.

La notte appena trascorsa, per farla breve, è stata un’altra notte di passione: decine di persone in attesa, letti tutti occupati, il poco personale che fa l’impossibile per assistere tutti e ciononostante si prende pure una bella dose di insulti (quando va bene), persone addormentate sulle sedie. Un cittadino stamane ha telefonato in redazione per protestare: gli abbiamo risposto, tra lo scherzo e l’amara consapevolezza di vivere in una città surreale, che in Comune hanno altro a cui pensare, c’è il caso Iula da risolvere…

Eppure è facilissimo capire che problemi come il congestionamento del pronto soccorso sono infinitamente più importanti di equilibri politici, che, con tutta franchezza, non interessano a nessuno fatta eccezione per le persone direttamente coinvolte e pochi “fans” da un lato e dall’altro della barricata. Ma forse siamo proprio noi gli ottusi, anzi gli illusi. Illusi perché ogni volta che andiamo a votare lo facciamo per scegliere persone che una volta elette, pensiamo, si preoccuperanno di noi.

Foto di repertorio

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu