12 aprile 2014 redazione@sora24.it
LETTO 486 VOLTE

Mercoledì 9 Aprile si è tenuto il primo ‘step by step’ tra il Cittadino e l’Amministrazione [VIDEO]

Il Sindaco Tersigni si è impegnato nella promessa che per questa estate sarà tutto a posto

Come cittadini ci viene richiesto di pagare le tasse per avere in cambio dei servizi. Torniamo nelle nostre abitazioni, troviamo la pavimentazione dei vicoli rotti senza aver avuto nessuno avviso a riguardo, cerchiamo i cartelli di inizio e fine lavoro, non ci sono.

Non sono mai stati affissi. Lo saranno? Piove si allagano i vicoli, liquami fognari fuoriescono dalle botole di legno e nessuna risposta a riguardo. Tutto tace. Ratti circolano liberamente in pieno centro storico vicino a case ed attività commerciali. Ciò che chiediamo è l’individuazione delle responsabilità. Basta con le mezze verità. Chiediamo risposte ed operatività. Siamo stanchi delle chiacchiere ufficiose, avanziamo il diritto di essere informati UFFICIALMENTE. Questo modo di fare non è più sostenibile, non è più conforme alle nostre aspettative. Vogliamo sapere ciò che accade, condividere ciò che bisogna fare, partecipare attivamente, stanchi di subire passivamente.

Vogliamo contribuire a migliorare questa città che amiamo profondamente. Questo lavoro tocca un quartiere storico di Sora, Cancéglie. E’il cuore della nostra città e siamo orgogliosi di vivere qui e vogliamo che tale lavoro sia fatto a regola d’arte. Qui sono nati personaggi di spicco, artigiani, poeti, persone di gran valore umano, persone umili, anche per questo esigiamo rispetto. Siamo cittadini consapevoli che hanno chiesto questa assemblea popolare per proporre un metodo partecipativo verso il cambiamento.

Comitato Residenti Sora Centro

Si è quindi parlato di una Perizia di Variante che dovrà essere approvata il 10 Aprile, dopo di che riinizieranno i lavori. Si è parlato dei 178 utenti da allacciare al contatore dell’acqua da parte dell’ACEA ATO 5, che il sindaco Ernesto Tersigni ci chiede di pagare per evitare altre discussioni. In definitiva, gli abitanti delle suddette zone vogliono un termine definitivo per il riinizio dei lavori, termine che non può essere dato perché spetta alla Regione approvarli. In ogni caso il nostro primo cittadino si è impegnato nella promessa che per questa estate sarà tutto a posto.

Raffaele Sciarretta – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu