2 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 2.150 VOLTE

Mons. Antonio Lecce è stato nominato “Amministratore Diocesano” di Sora Aquino Pontecorvo

Mons. Antonio Lecce è stato nominato “Amministratore Diocesano” di Sora Aquino Pontecorvo. Oggi, 2 luglio 2012, alle ore 10, presso l’Episcopio, convocato dall’Amministratore Apostolico S. Ecc. Mons. Filippo Iannone, si è riunito il Collegio dei Consultori composto da: mons. Antonio Lecce, mons. Luigi Casatelli, mons. Ruggero Martini, don Alberto Mariani, don Arcangelo D’Anastasio e don Pasqualino Porretta.

L’Amministratore Apostolico ha dato lettura della comunicazione del Nunzio con la quale gli veniva comunicata la fine del proprio mandato come Amministratore Apostolico. Assunta la presidenza del “Collegio”, Mons. Luigi Casatelli, in qualità di membro più anziano per ordinazione sacerdotale, ha aperto i lavori. Seguendo la procedura indicata dal Codice di Diritto Canonico, il Collegio ha eletto Amministratore Diocesano mons. Antonio Lecce, Parroco di S. Maria Assunta in Posta Fibreno e già Vicario generale della Diocesi. Mons. Antonio Lecce resterà in carica fino all’ingresso del nuovo Vescovo. Appena eletto, alla presenza del Collegio dei Consultori e del Cancelliere Vescovile, l’Amministratore Diocesano mons. Antonio Lecce, come prevede il Codice, ha emesso la professione di fede.

Dell’avvenuta elezione S. Ecc. Mons. Iannone darà comunicazione al Nunzio Apostolico, mentre il cancelliere vescovile ne dà comunicazione alla Prefettura di Frosinone. La Curia Vescovile procede con un comunicato alla stampa a dare comunicazione alla Diocesi e alle autorità civili. Mons. Antonio Lecce, immediatamente dopo la sua nomina, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Con lo sguardo fisso su Gesù”,con animo profondamente segnato dall’amore a questa Chiesa particolare, ringrazio i confratelli che mi hanno eletto amministratore diocesano: con loro mi sento legato a tutti i presbiteri “da un’intima fraternità, che deve spontaneamente e volentieri manifestarsi nel mutuo aiuto, spirituale e materiale, pastorale e personale” (L. G. 28). Il ringraziamento a S. Ecc. Mons. Iannone ci accompagnerà nelle nostre celebrazioni eucaristiche, grati a Dio per il dono del suo ministero episcopale, di cui però abbiamo potuto godere per poco. La Santa Chiesa, in questo tempo di attesa del nuovo Vescovo, ci offre l’opportunità, vorrei dire la grazia, di fare esperienza di comunione non solo sacramentale ma anche di governo e di responsabilità comune. Mai come in questo momento noi sacerdoti, nella misura in cui siamo chiamati a vivere la vita e la missione di Gesù Buon Pastore, dobbiamo essere a servizio di una Chiesa sempre più fraterna e modellata secondo la vita trinitaria. La stagione estiva nel nostro territorio è caratterizzata dall’arrivo di numerosi emigranti e da innumerevoli feste in onore della Madonna e dei Santi Patroni. Mentre con gli emigranti rinsaldiamo i vincoli di amicizia e comunanza di vita religiosa, affidandoci alla Vergine Maria e ai Santi ci sentiamo spronati nell’opera di rinnovamento pastorale ed ecclesiale che trova nell’Eucaristia celebrata, contemplata e imitata la fonte e il culmine della vita nello Spirito. “La parola di Cristo abiti tra voi nella sua ricchezza” (Col 3,16). Vi saluto e vi auguro ogni bene”.

Il primo gesto di mons. Antonio Lecce, dopo la nomina, è stato quello di recarsi presso la “Cappella dei Vescovi”, nella Cattedrale di Sora, per una preghiera ed un saluto sulla tomba di mons. Biagio Musto, che lo aveva ordinato presbitero il 14 agosto 1966, a Posta Fibreno. Ora nella Preghiera Eucaristica non si farà più menzione del Vescovo, ma si prega per il Collegio Episcopale.

Ecco alcune notizie biografiche dell’Amministratore Diocesano. Mons. Antonio Lecce è nato a Posta Fibreno, (Fr) il 22 gennaio 1944; ha compiuto il curriculum di studi presso il Seminario Vescovile di Sora, il Pontificio Collegio Leoniano di Anagni, il Pontificio Seminario Campano di Napoli, ed è stato ordinato sacerdote il 14 agosto 1966 a Posta Fibreno. Ha iniziato il proprio servizio pastorale come Parroco in S. Giovanni V. R., professore presso il Seminario Vescovile e Scuole di Stato, Assistente del Settore Giovanile di Azione Cattolica e poi Assistente unitario, Parroco in Campoli Appennino, Rettore del Seminario Vescovile, Direttore della Caritas Diocesana, Consulente della Commissione diocesana per la pastorale della famiglia, Parroco in Carnello nel 1986 e in Posta Fibreno dal 1996. Il 15 giugno 2010 il Vescovo mons. Iannone lo aveva nominato Vicario generale della diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo. Da oggi, 2 luglio 2012, in attesa della nomina del nuovo vescovo, Amministratore Diocesano di Sora Aquino Pontecorvo.

Commenti

wpDiscuz
Menu